Gerusalemme: mons. Pizzaballa a “Il Regno”, “la Chiesa deve tornare a Gerusalemme”

“La Chiesa deve ritrovare Gerusalemme come topos, come luogo non solo dello spirito. In questa fase di ripensamento sul proprio essere comunità, sul tipo di testimonianza che dobbiamo offrire, dovremmo tutti tornare a Gerusalemme”

Pellegrinaggi in Terra Santa: arrivano gli asiatici. Sempre più indonesiani, cinesi e indiani. Un segnale anche per gli europei?

La Terra Santa chiama e l’Asia risponde. A fronte di un sensibile calo dei pellegrini europei, se pur con qualche eccezione, a fare capolino con sempre maggiore frequenza nei Luoghi Santi sono gli asiatici. Un numero in crescita come si evince dai dati forniti dal Franciscan Pilgrims Office (Fpo), la struttura della Custodia di Terra Santa, con base a Gerusalemme, incaricata di prenotare le celebrazioni delle messe e preghiere nei 16 luoghi santi gestiti dalla Custodia. Numeri attendibili perché forniti da un sistema di prenotazione digitale attivo dal mese di ottobre 2014. Si scopre così che a fare la parte del leone tra gli asiatici ci sono gli indonesiani, gli indiani e i cinesi. La speranza è che l'Asia possa fare da volano alla ripresa dei pellegrinaggi dal Vecchio Continente e soprattutto dall'Italia

Egitto. I copti tornano a Gerusalemme. Cade il divieto ai pellegrinaggi nella Città Santa

Secondo i media egiziani, nell’anno corrente sono già almeno 5.700 i cristiani copti ortodossi che hanno raggiunto la Città Santa

Conflitto israelo-palestinese: Twal (patriarca), “non permettete che gli Usa continuino a fallire nel trovare una soluzione”

Lo ha detto il patriarca latino di Gerusalemme, Fouad Twal nel corso del vertice delle Chiese di Stati Uniti e Terra Santa che si è svolto ad Atlanta, il 19 aprile, sul tema “Perseguire la pace e rafforzare la presenza”.

Incendiata la chiesa del miracolo: dure reazioni in Israele

Le fiamme hanno causato seri danni al chiostro della chiesa della Moltiplicazione dei pani e dei pesci. Si segue la pista degli ultraortodossi.

Terra Santa: ordinari cattolici, dura condanna dell’incendio doloso a tabga

"Un atto violento" affermano i Vescovi, "perpetrato da gente senza scrupoli e intollerante che danneggia l‘immagine della Terra Santa"

Isaraele Hamas: Eccesso di pace, eccesso di guerra

Dinanzi ai nostri occhi quell'ulivo piantato nel Giardino della Pace in Vaticano. Non è stata una mossa diplomatica o un ingenuo appello, è stato un grido che deve lacerare la nostre coscienza.

Con Peres e Abbas una comune invocazione di pace

Si svolgerà nei Giardini Vaticani, con inizio verso le 18.30, l'atteso incontro di preghiera per la pace in Medio Oriente, proposto da Papa Francesco ai presidenti d'Israele e Palestina.

La visita in Israele: niente bagni di folla ma il Papa potrà dare il suo abbraccio

Il custode di Terra Santa, padre Pierbattista Pizzaballa: "La presenza del Papa è solo un pretesto per gruppi di religiosi ultraortodossi per avere visibilità".

Con gli estremisti anti cristiani Israele è debole

Cresce l'attesa per la visita di Papa Francesco, ma aumentano anche gli episodi di violenza contro i cristiani a Gerusalemme e in altre zone del Paese.

Pagina 1 di 2