Papa a Fatima: “viaggio di preghiera”, incontro con il Volto di Gesù e di Maria

La Bellezza di Maria però non segue la moda o le pazzie muliebri (anche mascule) per conservare una (pseudo) giovinezza, bensì si radica in un altro piano, reale e sempre consistente, quello della benedizione che “si è adempiuta pienamente nella Vergine Maria, poiché nessun’altra creatura ha visto risplendere su di sé il volto di Dio come Lei, che ha dato un volto umano al Figlio dell’eterno Padre”

Papa a Fatima: “Non potevo non venire qui”

Cinquecentomila pellegrini hanno assistito alla messa per la canonizzazione di Francesco e Giacinta Marto, i primi due bambini non martiri a essere proclamati Santi nella storia della Chiesa. Fatima è “un manto di luce”, ha detto Francesco additando al mondo l’esempio dei due pastorelli e chiedendo una “mobilitazione generale” per la “rivoluzione della tenerezza”

Pellegrinaggi in Terra Santa: arrivano gli asiatici. Sempre più indonesiani, cinesi e indiani. Un segnale anche per gli europei?

La Terra Santa chiama e l’Asia risponde. A fronte di un sensibile calo dei pellegrini europei, se pur con qualche eccezione, a fare capolino con sempre maggiore frequenza nei Luoghi Santi sono gli asiatici. Un numero in crescita come si evince dai dati forniti dal Franciscan Pilgrims Office (Fpo), la struttura della Custodia di Terra Santa, con base a Gerusalemme, incaricata di prenotare le celebrazioni delle messe e preghiere nei 16 luoghi santi gestiti dalla Custodia. Numeri attendibili perché forniti da un sistema di prenotazione digitale attivo dal mese di ottobre 2014. Si scopre così che a fare la parte del leone tra gli asiatici ci sono gli indonesiani, gli indiani e i cinesi. La speranza è che l’Asia possa fare da volano alla ripresa dei pellegrinaggi dal Vecchio Continente e soprattutto dall’Italia