Covid-19, crisi alimentare ed ecologia integrale: l’azione della Chiesa

Conferenza stampa in diretta streaming sul lavoro della Commissione Covid-19 in Vaticano, sulle sfide, sulle urgenze e sulle risposte della Chiesa in termini di aiuti, accompagnamento e riflessione. Presenti i vertici del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale. Il prefetto, cardinale Turkson: “Bisogna ascoltare il grido del creato e dei poveri”. Intervento anche di Aloysius John, Segretario generale di Caritas Internationalis, con un focus sui progetti in corso

Venezuela: vescovi, “crisi si aggrava, emergenza umanitaria inaccettabile. A fianco del popolo che chiede a gran voce il cambiamento”

Quella che vive il Venezuela, viene sottolineato, è “una crisi sociale, economica e politica, che si è trasformata in un’emergenza umanitaria moralmente inaccettabile”

L’importanza della famiglia: incontro con la dott.ssa Verdecchia a Sant’Egidio alla Vibrata

Il nodo centrale della riflessione e del dibattito è stata la consapevolezza della crisi che l’istituzione “famiglia” si trova ad affrontare al giorno d’oggi

Venezuela: la crisi inizia a far sentire i suoi effetti oltre frontiera

Due i confini caldi. In primo luogo, a sud, quello brasiliano: lungo migliaia di chilometri, tortuoso, selvaggio, in parte montuoso e in parte caratterizzato dalla foresta amazzonica. In secondo luogo, ad ovest, quello colombiano. La città colombiana di Cúcuta si trova proprio sulla frontiera e lungo il poroso confine negli anni si sono sviluppati traffici illegali e quotidiane storie di incontro, amicizia, parentela. Ma non mancano rifugiati anche in Guyana, ad est, o nelle isole caraibiche non troppo lontane dalla costa venezuelana.

Bomba in un centro commerciale di Bogotà. I vescovi: “Colpi di coda dei nemici della pace”

Il Paese sta cercando, con fatica, di uscire da una guerra durata decenni. Giugno è il mese chiave per dare compimento al processo di pace, dopo la firma dell’accordo tra Governo e Farc. Un accordo contestato dall’opposizione dell’ex presidente Uribe, ma visto con scetticismo da vaste fasce della popolazione. Gli ex guerriglieri si erano impegnati a consegnare definitivamente le armi ancora in loro possesso all’inizio del mese. Una data che è stata posticipata di qualche settimana

Grecia e Siria: “Abbiamo bisogno di tornare a sorridere”. La testimonianza di due giovani madri

Due storie di accoglienza nella Grecia che soffre. La crisi accomuna in un unico destino greci e migranti, in fuga da guerre e povertà. L’accoglienza non conosce lingua, etnia o religione, ma riconosce in tutti indistintamente lo stesso dolore. Nella sua grande difficoltà c’è una Grecia solidale che riesce a tendere la mano, il modo migliore per onorare la sua millenaria tradizione di Paese culla della democrazia. La storia di Popi e Fatima incontrate ad Atene

Grecia. Mons. Rossolatos (Atene): “L’Ue ci tratti da persone e non come numeri”

La crisi economica in Grecia fa sentire i suoi effetti anche sulla vita della Chiesa cattolica locale, i cui fedeli sono una esigua minoranza in mezzo alla stragrande maggioranza ortodossa. Non per questo l'arcivescovo di Atene e presidente dei vescovi cattolici greci, mons. Sebastianos Rossolatos, si nasconde: "La crisi è anche colpa dei greci, non è caduta dall'alto. Ma l'Ue - dichiara con fermezza - ci tratti da persone e non ci consideri solo dei numeri". Gli aiuti delle Chiese europee, in testa la Cei, copriranno i bisogni fino a novembre. "Poi non sappiamo cosa accadrà"

“Le famiglie non sono pezzi da museo”

Discorso di papa Francesco ai partecipanti all’incontro promosso dalla FAFCE — Testo completo

Oggi a San Benedetto del Tronto il convegno “Parole stupefacenti: adolescenti in crisi”

L'appuntamento è per oggi pomeriggio, alle ore 16, presso l'Auditorium Tebaldini

Venezuela. Card. Porras (Mérida): “Violenza e repressione peggiorano, trovare una soluzione pacifica”

"Non si sa se il Vaticano farà una nuova mediazione: nella condizione attuale è quasi impossibile perché il governo non vuole trovare alcuna via nuova", dice il cardinale Baltazar E. Porras Cardozo, arcivescovo di Mérida in Venezuela. La scorsa settimana ha incontrato Papa Francesco e il cardinale Pietro Parolin: "La lettera che il cardinale Parolin ha inviato il 15 dicembre scorso è il punto nodale per poter parlare di dialogo, altrimenti è difficile. Il Papa è molto preoccupato. Ci chiede cosa si può fare ma nessuno lo sa, perché la violenza e la repressione peggiorano"

Pagina 1 di 4