Quei sei giorni che sconvolsero il Medio Oriente. Dopo 50 anni una guerra ancora aperta

Il 5 giugno del 1967 scoppia la Guerra dei Sei Giorni. Un conflitto tanto breve quanto intenso, in cui Israele fronteggiò con successo gli eserciti di Egitto, Siria, Giordania e Iraq, conquistando ampie fette di territori, tra cui Gerusalemme, Cisgiordania e Gaza, aprendo di fatto la questione palestinese. Un conflitto i cui segni sono ancora ben visibili...

Terra Santa: vescovi Hlc ai cristiani di Betlemme, “pregate per le nostre società occidentali”

Il parroco della parrocchia latina della “Annunciazione” a Beit Jala, padre Faysal Hijazeen, ha lanciato al Coordinamento dei vescovi per la Terra Santa un appello

L’attentato di Gerusalemme e le ragioni profonde dei malanni di Terra Santa

Attribuire l'attacco all’Isis è “comodo” un po’ a tutti. In questo 2017 ricorderemo i primi 50 anni della vittoria israeliana nella “guerra dei 6 giorni”, quella decisiva che ha permesso l’occupazione della Cisgiordania e la conquista di Gerusalemme. È dai risultati di quella guerra che bisogna ricominciare a ragionare

Pagina 1 di 1