Lo psichiatra Vittorino Andreoli: otto parole del nuovo vocabolario della Chiesa per i giovani

“Lavoro, oratori, protagonisti, speranza, futuro, Gesù, vicinanza e ascolto”: sono queste le parole che compongono il vocabolario della Chiesa per i giovani. Ad elencarle, a pochi giorni dalla 70ma assemblea generale della Cei, dedicata proprio ai giovani, è lo psichiatra Vittorino Andreoli. Ma le parole “più belle” che hanno usato i vescovi sono state: “La Chiesa vi è vicina e vi vuole bene e facciamo spazio ai giovani e ai ragazzi perché possano sentirsi accolti, amati, ascoltati”

Regno Unito: l’altalena delle vocazioni per seminari e monasteri. Dall’arruolamento al discernimento

I numeri, nella Chiesa di Inghilterra e Galles, degli aspiranti monaci e suore sono incoraggiamenti; un po’ meno attraente la strada per diventare preti diocesani. Padre Jamison: la chiave di volta “è dare vita a comunità parrocchiali forti dalle quali possano arrivare i futuri seminaristi”. Le iniziative in alcune diocesi