Uccisione killer Berlino: Gentiloni, “sicurezza e coesione” perché “un Paese troppo lacerato” è “meno sicuro”

Gentiloni ha lodato “gli uomini e le donne dei nostri apparati di sicurezza, che sono impegnati in questi giorni, in queste ore, e di cui l’italia è davvero fiera”,

Italiana morta a Berlino: a Sulmona una fiaccolata per ricordare Fabrizia

Il cammino silenzioso, ritmato dal rintocco della campana dell’Annunziata, è stato un forte abbraccio al papà Gaetano, alla mamma Giovanna, al fratello e ai familiari tutti.

Mercuri: ISIS non è morto, Europa bersaglio privilegiato

L'Isis ha perso, negli ultimi mesi, una parte del territorio che controllava in Libia, Siria e Iraq. Ciò non vuole dire che sia totalmente indebolito. In Libia, per esempio, molti combattenti sono fuggiti a sud, nel Fezzan, e qui potrebbero riorganizzarsi. In Siria, di recente, circa 5.000 miliziani hanno strappato ai soldati di Assad una parte della città di Palmira, liberata nel marzo di quest’anno. Pericolo rientrato dopo l’azione dei filogovernativi e dei russi, ma ciò ci dimostra che Isis ha ancora capacità operative. Infine, l’offensiva su Mosul, intrapresa dalle forze della coalizione anti-Isis, nella seconda metà di ottobre, si sta rivelando più complicata del previsto. Lo Stato islamico non è ancora morto.

Pagina 1 di 1