Nei social network l’anonimato è un’arma per gli adolescenti

Chiara Giaccardi, docente di sociologia e antropologia dei media: ''Ci si nasconde dietro l'anonimato per esprimere senza filtri violenza e atteggiamenti provocatori''.

Pagina 1 di 1