Rubrica Monache Clarisse

Sorelle Clarisse: “Non è vero che meno umanità equivale a più divinità”

Maria è la testimone concreta che tutto questo non è solo pura poesia ma è Dio che sta nella vita e, da dentro, la trasforma; Maria è testimone autorevole di una fede che, come dice una nota poetessa italiana, “è una mano che ti prende le viscere e ti fa partorire”.

Sorelle Clarisse “Il Signore ci faccia davvero sperimentare la gioia piena dello stare con Lui”

Dio non può parlare, Dio non vuole parlare se non attraverso di noi, se non attraverso la nostra vita, le nostre scelte, la nostra relazione con Lui.

Sorelle Clarisse “Si apre con un grido la liturgia di questa prima domenica di Avvento”

Noi siamo soliti fissare lo sguardo sulle nostre foglie avvizzite, sui nostri panni immondi, come direbbe il profeta Isaia, sui nostri insuccessi, sulle nostre mancanze…così ci chiudiamo, ci intristiamo.

Sorelle Clarisse “Amare e prendersi cura di chi ci è accanto è amare Dio”

"Ciascuno di noi raccoglierà il frutto di quanto ha seminato, qui e ora, liberamente"

Sorelle Clarisse “Dio desidera che l’uomo viva e cerchi la felicità”

Egli confessa di aver agito per paura: paura della durezza e della severità del suo signore.

Sorelle Clarisse “Ciascuno di noi è chiamato alla felicità piena”

"Dio chiama ciascuno di noi alla felicità piena"

Sorelle Clarisse: scopriamo la bellezza di scoprirci amanti da Dio

E’, come dicevamo prima, sentirci amati, scoprirci amanti di un Dio che vuole abitare la sala della nostra vita come vera promessa di felicità.

Sorelle Clarisse: “Nutriamoci di quanto la Parola ci offre ogni giorno”

Il profeta Isaia ci racconta la storia del proprietario di una vigna posta «sopra un fertile colle».