Giovani profeti saldi come l’incudine, per costruire l’avvenire avendo cura dei sogni degli anziani

Noi giovani abbiamo questo compito, essere forti e resistenti come l’incudine, affinché la memoria e l’impegno possano restare vivi, per affrontare con audacia e coraggio i tempi futuri, avendo cura dei sogni profetici dei nostri antenati. Dobbiamo avere il coraggio di restare saldi ai nostri ideali, rischiando di pagare duramente le nostre scelte. L’arroganza e la prevaricazione non hanno mai portato lontano, la speranza e il dialogo hanno costruito ponti e reso l’umanità di esser considerata tale. Sarà difficile ma sarà come deve essere…

31° Ragnoliade, Parrocchia Sacra Famiglia, domenica 8 luglio sarà celebrata la S. Messa dell’atleta

A ribadire la centralità della comunità in cammino, domenica 8 luglio alle ore 18.30, presso il piazzale della chiesa parrocchiale Sacra Famiglia, sarà celebrata la S. Messa dell’atleta, con la benedizione delle squadre e dei partecipanti in divisa e delle rispettive famiglie.

Il presepe vivente di Grottammare sarà dedicato alle donne, tutte le novità

Ma andiamo alle molte le novità di quest’anno 2017- 2018, 13ma edizione del Presepe Vivente di Grottammare: parteciperà il gruppo storico “Artocria” di Cupra Marittima, il che ricuce un antagonismo storico tra le cittadine di Grottammare e Cupra

Costruire un nuovo umanesimo che pratichi la cultura della fragilità

Le scelte, che determinano il nostro percorso di vita, sono spesso frutto di influenze derivanti dal mondo esterno che spesso, a loro volta, influenzano la nostra visione del mondo. Tuttavia per poter essere felici, ed essere quindi fautori di un nuovo cambiamento, è necessario prendere coscienza del nostro grande potere personale. Tale consapevolezza la si può raggiungere solamente invertendo la causa con l’effetto: per cui il raggiungimento della felicità non è l’ obbiettivo ma è uno stato d’essere che conduce al cambiamento. Occorre scegliere di essere felici con se stessi per determinare il cambiamento.

Il Presepe Vivente di Grottammare il prossimo anno “si farà”

Grazie, Fabrizio, a nome dell’Ancora online ti facciamo i più vividi auguri e facciamo il tifo per la vostra associazione, una delle più belle del territorio diocesano.

Vescovo Carlo ai giovani: dobbiamo “essere perseveranti e vigilanti nel nostro cammino di fede”

La peggior tentazione è lo stare nel mezzo nella tiepidezza. Bisogna evitare di stare nell’ambiguità perché la superficialità ci porta al sonno spirituale, e ci fa rimanere immaturi.

La Caritas prosegue il cammino di formazione e di sostegno ai terremotati

Dopo il momento di preghiera e di riflessione, la riunione si è conclusa con una analisi sul coordinamento volontari post-sisma. La necessità e quella di assicurare una presenza tangibile, restando vicini a chi vive un momento delicato con discrezione, nelle strutture alberghiere rivierasche che ospitano molti cittadini provenienti dalle zone colpite dal sisma, senza dimenticare l’entroterra dicesano dove sono già operativi i gemellaggi.