Ventimiglia: viaggio tra i 250 migranti accampati alla frontiera italo-francese

Cresce la pressione al confine: rispetto allo stesso periodo dell’estate 2016 i numeri sono raddoppiati. Particolarmente critiche le condizioni dei migranti accampati lungo il corso del fiume Roya senza acqua corrente e servizi igienici. Qui la scorsa settimana un giovane sudanese ha perso la vita. La risposta della Chiesa e del volontariato

Caritas/Migrantes, senza gli immigrati l’Italia non ha futuro. 58,7% alunni stranieri nati qui

Sono oltre 5 milioni i cittadini stranieri in Italia, l’8,3% della popolazione. Il 58,7% degli 814.851 alunni stranieri nelle scuole italiane sono nati in Italia. Le nuove generazioni sono al centro della XXVI edizione del Rapporto immigrazione 2016 di Caritas italiana e Fondazione Migrantes: tra le novità, l’aumento dei matrimoni misti e il calo dei matrimoni stranieri. L’insediamento stabile delle famiglie immigrate, che compensa il calo di natalità e l’invecchiamento della popolazione italiana, avrà effetti demografici e sociali sempre più importanti per la società italiana.

L’Isis colpisce l’Europa con un investimento minimo di risorse per un massimo ritorno

Sono stati 51 gli attacchi terroristici compiuti negli ultimi tre anni in 8 Paesi del mondo. Il Paese che ha subito il maggior numero di attentati è stata la Francia con 17 azioni terroristiche, seguita da Stati Uniti (16), Germania (6), Regno Unito (4), Belgio (3). Le azioni sono state compiute da 65 attentatori ed hanno provocato 395 vittime e 1.549 feriti. È quanto emerge da un Rapporto realizzato dall’Ispi che verrà presentato mercoledì 21 giugno a Roma, alla presenza del ministro dell’Interno, Marco Minniti. E in Italia? Il Rapporto indica il caso eccezionale di Ravenna. La città ha infatti il triste record di aver prodotto 9 foreign fighters

Padre Fulco, parroco a st. Peter’s Church: “gli italiani a Londra stanno dalla parte dei londinesi”

La capitale britannica fa i conti con il terrorismo (l’ultimo grave episodio è di ieri), mentre il Paese apre i negoziati per il divorzio dall’Unione europea, con il rischio di un maggior isolamento. Ne parliamo con il religioso pallottino, parroco della “chiesa degli italiani”, a Clerkenwell, non lontano dal cuore della metropoli

La legge sullo ius soli: cosa prevede il testo in discussione al Senato?

Nel dibattito pubblico e nelle cronache è nota come legge sullo ius soli e riguarda il diritto alla cittadinanza dei bambini stranieri nati in Italia (lo ius soli, appunto, il diritto che nasce dal legame con un territorio). In realtà il disegno di legge appena arrivato all’Aula del Senato, dopo essere stato approvato dalla Camera il 13 ottobre del 2015, è molto più articolato

Bomba in un centro commerciale di Bogotà. I vescovi: “Colpi di coda dei nemici della pace”

Il Paese sta cercando, con fatica, di uscire da una guerra durata decenni. Giugno è il mese chiave per dare compimento al processo di pace, dopo la firma dell’accordo tra Governo e Farc. Un accordo contestato dall’opposizione dell’ex presidente Uribe, ma visto con scetticismo da vaste fasce della popolazione. Gli ex guerriglieri si erano impegnati a consegnare definitivamente le armi ancora in loro possesso all’inizio del mese. Una data che è stata posticipata di qualche settimana

Tunisia: mons. Antoniazzi, “6-7.000 tunisini con l’Isis. Il futuro fa più paura del presente”

Una volta Paese di partenze di migranti, ora luogo di passaggio verso la Libia (ma alcuni riescono ancora ad imbarcarsi dai porti del nord), la Tunisia sta cercando, con fatica, una sua stabilità democratica e un suo sviluppo, dopo i moti della primavera araba e gli attentati terroristici di due anni fa. Ce ne parla mons. Ilario Antoniazzi, arcivescovo di Tunisi dal 2013