“Con il FAI tra borghi e calanchi” a Castignano

Condividi questo articolo sui social o stampalo

CASTIGNANO – Quarto e ultimo appuntamento in programma domenica 12 giugno a Castignano per l’iniziativa del Gruppo  FAI Giovani di San Benedetto del Tronto “Con il FAI tra Borghi e Calanchi”, pensata per valorizzare i borghi  del Piceno e il loro stretto rapporto con la natura ed il paesaggio circostante. 

I volontari del FAI accompagneranno i visitatori alla scoperta del “paese dei Templari” e delle sue eccellenze  artistiche, paesaggistiche ed enogastronomiche, con partenza alle ore 9.30 dall’Area Camper (parcheggi  Scuola Media Statale) in contrada Galvoni. È previsto un contributo di 5 € per gli iscritti FAI e di 8 € per i non  iscritti, ed è necessaria la prenotazione sul sito bit.ly/FaiCastignano. Per informazioni scrivere a  sanbenedettodeltronto@faigiovani.fondoambiente.it o chiamare il numero 347 5006575 dopo le ore 18.00. 

Il percorso inizierà dall’affaccio sulla zona sottostante i 13 archi che, sostenendo la sezione della collina su  cui si erge il borgo storico, costituiscono il profilo più noto di Castignano. 

Ci si inoltrerà poi nel cuore del borgo per visitare il Polo museale di Arte Sacra e delle Icone, presso il  settecentesco Palazzo De Scrilli, guidati da mons. Vincenzo Catani; l’ingresso della Chiesa dei Santi Pietro e  Paolo (attualmente chiusa) con il favoloso affresco del ‘400 raffigurante il “Giudizio Universale”, guidati dai  ragazzi della Scuola Secondaria di Castignano; e la Mostra delle Arti e Tradizioni Popolari, guidati dal  curatore Sergio Corradetti. 

I gruppi si riuniranno poi in piazza San Pietro per ammirare il panorama mozzafiato sui calanchi e sulle  colline circostanti, terminando infine la passeggiata nel chiostro della chiesa di Santa Maria del Borgo,  caratterizzata dal “Tau” Templare, che verrà aperto appositamente per il FAI. Qui verrà offerta a tutti una  degustazione gratuita di specialità enogastronomiche locali a cura di Associazione Anice Verde di  Castignano e Cantine di Castignano. 

«Aspettiamo a braccia aperte i visitatori che vorranno cogliere l’opportunità di visitare Castignano», sono le  parole di Francesco Tomassini, assessore alla Cultura. «Ci auguriamo che questa passeggiata consenta a  molti di scoprire la bellezza dell’antico borgo medievale e i tesori in esso contenuti, approfittando  dell’occasione per assaporare alcune delle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio. Un sentito  ringraziamento va al FAI giovani di San Benedetto, alla Pro Loco di Castignano, all’Associazione Anice Verde,  alle Cantine di Castignano, a Don Tiziano, alle docenti e ai ragazzi della scuola secondaria e all’insostituibile  Don Vincenzo Catani per la preziosa collaborazione nell’organizzazione di questa magnifica giornata». 

«Siamo arrivati all’ultima tappa di questa prima tranche di passeggiate che ha visto un coinvolgimento  importante di persone di tutte le età, soprattutto giovani famiglie», dichiara Ilario Di Luca, capogruppo FAI  Giovani San Benedetto del Tronto. «Un segnale importante che ci incoraggia a continuare a lavorare sul  territorio Piceno. Vi aspettiamo a Castignano, dove l’intero paese si è reso disponibile all’organizzazione  dell’evento e a collaborare con il FAI, aprendo anche luoghi non abitualmente fruibili».

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *