Rotella: la ricetta dei Ravioli di Castagne

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Storie di Cibo di Stefano Nico

ROTELLA – Rotella, Borgo Autentico d’Italia, è un caratteristico paese dell’entroterra piceno, di origine antichissima, forse preromana, che domina dall’alto il torrente Oste che si getta nel fiume Tesino. I due corsi d’acqua scorrono molto più in basso rispetto al centro abitato. Il torrente Oste, in particolare, ha nel tempo eroso profondamente tutto il versante est del terrazzamento che ospita l’abitato, provocando nei secoli passati frane che hanno sconvolto lo stesso assetto urbanistico originario.

Il territorio comunale comprende la parte più rilevante del Monte Ascensione, con la sua sommità a 1110 m s.l.m. e la frazione di Capradosso sugli 800 m. Le altre due frazioni principali sono Castel di Croce e Poggio Canoso, borgo medievale ormai pressoché disabitato. Frazioni minori sono Croce Nera, Osteria e San Francesco.

La storia di Rotella è di difficile ricostruzione a causa dello smarrimento della maggior parte dei documenti storici. Si ha però certezza di una frequentazione preromana del territorio, testimoniata dai ritrovamenti di numerosi reperti.

Si pensa che Rotella sia stata fondata dai Romani ma questa notizia non è confermata se non dal nome: molto probabilmente è da collegare alla forma tondeggiante dell’abitato, che ricordava quella della rotula, lo scudo rotondo dei soldati romani.

Il primo documento storico che prova l’esistenza di Rotella risale al 967, anno nel quale la “Corte di Rotella” è elencata tra i possedimenti del Presidato di Farfa.

Ottima occasione per recarsi nel borgo di Rotella anche nel periodo autunnale, oltre che estivo, è la cucina tradizionale che offre, tra le sue tipicità, i saporitissimi ravioli di castagne, e tante altre ricette a base di castagne. Ogni famiglia li prepara con giorni di anticipo e vengono consumati per tutto il periodo del Carnevale. La ricetta, che si tramanda di generazione in generazione, è una ricetta che le donne di un tempo preparavano senza dosare gli ingredienti, ma facendo “ad occhio”. E’ una ricetta molto elaborata, ma per chi conosce i ravioli di castagne o li ha assaggiati sa che ne vale davvero la pena!

RAVIOLI DOLCI DI CASTAGNE – RICETTA DOLCI DI CARNEVALE

INGREDIENTI PER LA SFOGLIA:

  • 500 g di farina “00”
  • 3 uova
  • un pizzico di sale
  • 100 ml di olio di semi di mais
  • 100 ml di vino bianco fermo
  • 50 ml di latte.

INGREDIENTI PER IL RIPIENO:

  • 600 g di castagne lessate e ridotte in poltiglia con un passaverdura
  • 150 g di cacao amaro in polvere
  • 150 g di zucchero semolato
  • la scorza grattugiata di un limone non trattato
  • 2 uova
  • 200 g di gocce di cioccolato fondente
  • 1 bicchierino di Alchermes (liquore dolce dal colore rosa /rosso)
  • 2 bicchierini di rum
  • 1 tazzina di caffè
  • 250 g di uvetta sultanina (facoltativa)
  • Olio per friggere,
  • zucchero a velo per la decorazione

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *