- L'Ancora Online - http://www.ancoraonline.it -

Alessandro Speca confermato Presidente della Conferenza Interregionale delle Misericordie di Abruzzo-Marche-Molise

GROTTAMMARE – Alessandro Speca, Governatore della Misericordia di Grottammare, è stato riconfermato Presidente della Conferenza Interregionale delle Misericordie di Abruzzo-Marche-Molise con nomina del Presidente Nazionale delle Misericordie d’Italia, Domenico Giani.

La Conferenza Interregionale è composta da 27 Misericordie della macroregione del Medio Adriatico e le attività passate, presenti e future sono concentrate nell’ambito della solidarietà umana: emergenza 118, trasporto sanitario e sociale, Protezione Civile, Case del Noi (punti di ascolto e accoglienza dei bisogni sociali della comunità) e attività umanitarie in genere come l’impegno concreto dei Volontari sul confine polacco-ucraino con i moduli Dis.Evac. (Disability Evacuation) per il trasporto di profughi disabili, infermi, anziani e bambini dal confine ucraino all’Aeroporto di Cracovia e come i centri di raccolta di beni di prima necessità approntati sempre a sostegno della popolazione colpita dalla guerra. [per queste attività pro-Ucraina continua senza sosta anche il contributo delle Misericordie di Abruzzo Marche Molise oltre alle altre sul territorionazionale].

Anche la Conferenza Interregionale Abruzzo Marche Molise ha accolto l’appello del Presidente Nazionale Giani e dell’Assistente Spirituale delle Misericordie d’Italia Mons.Franco Agostinelli sull’attuazione del Sinodo delle Misericordie, che trae ispirazione dal Sinodo indetto da Papa Francesco e che aiuterà le Misericordie ad intraprendere un Cammino Insieme in tutte le attività svolte dalle nostre Confraternite e che le incentivera’ ad operare in rete con le altre realtà e istituzioni dei vari territori, facendolo con l’appropriatezza e l’impegno necessario e nel rispetto dei valori cristiani alla base del nostro Movimento.

Mentre l’appuntamento futuro che attende le Misericordie di Abruzzo Marche Molise, entro i prossimi 6 mesi, è la costituzione della Federazione che prenderà il posto della stessa Conferenza, dando autonomia gestionale all’organo territoriale, che agirà in regime di personalità giuridica e nel rispetto del Codice del Terzo Settore.