Polizia Locale Monteprandone, tutte le attività del 2021

Condividi questo articolo sui social o stampalo

MONTEPRANDONE – In occasione delle festività di San Sebastiano, Patrono delle Polizia Locali d’Italia, a causa recrudescenza della pandemia, il Comando di Polizia Locale di Monteprandone ha preferito rinviare al prossimo anno la cerimonia in programma presso il Convento di San Giacomo della Marca, dove è presente un dipinto del Santo. Come consueto, per la ricorrenza del 20 gennaio, il Comandante Eugenio Vendrame rende noti i dati delle attività svolte nell’anno 2021 e illustra le progettualità per il 2022.

Dati generali
I servizi generali gestiti dal Comando sono stati 10.912 (+2.062 rispetto all’anno precedente) tra richieste di intervento, informazioni e segnalazioni giunte alla Centrale Operativa di via delle Magnolie, 4.170 pratiche gestite (+500), 47 ordinanze in materia di viabilità (+5), 54 pratiche di occupazione suolo pubblico (+23) e 9 nulla osta per passi carrabili e impianti pubblicitari (in linea con l’anno precedente). In materia di controlli e servizi anagrafici anche gli accertamenti sono aumentati da 435 si è passati a 453, mentre sono stabili a 3 quelli in materia di edilizia e urbanistica. In materia di Polizia Giudiziaria sono quadruplicate le notizie di reato trasmesse alla Procura di Ascoli Piceno da 4 a 18 e quasi raddoppiati gli atti adempiuti su delega di altre Procure (da 14 a 25). Nell’ambito delle attività di Polizia Giudiziaria, si segnala che dopo l’atto vandalico ai danni di un mezzo comunale, la Polizia Locale in tempi brevissimi ha rintracciato, attraverso il sistema di videosorveglianza comunale, e denunciato alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno il colpevole per i reati di danneggiamento aggravato, interruzione di pubblico servizio e violazione di domicilio.

 

Polizia Stradale e pronto intervento
Per quanto attiene ai servizi autovelox ne sono stati effettuati 46 a fronte dei 35 dell’anno precedente. Sono 3.199 le violazioni alle norme del Codice della Strada (Cds) di cui 1.460 (+ 264 rispetto al 2020) per eccesso di velocità, sono 810 (- 471 rispetto al 2020) per inosservanza del segnale semaforico “vistared” e sono 929 (+ 536 rispetto al 2020) per altre violazioni molte delle quali per l’art.126bis Cds che prevede l’erogazione di una ulteriore sanzione nel caso in cui, a seguito di verbale, non vengano comunicati i dati del conducente.

In materia di incidentalità si è registrato un aumento dei sinistri stradali da 24 nel 2020 si è passati a 47 nel 2021. “E’ un dato che in qualche modo ci aspettavamo – spiega il Comandante Eugenio Vendrame – nel 2020 per alcuni mesi, causa lockdown, c’è stata una circolazione minore di veicoli. E’ di fatto un dato in linea con i dati dell’osservatorio provinciale dell’incidentalità e anche con i dati di Monteprandone preCovid: 50 incidenti nel 2018, 43 nel 2019. Per questo, su impulso dell’Amministrazione Comunale, vogliamo continuare a lavorare sui temi della sicurezza stradale sulle strade urbane e sulle strade extraurbane che nel 2021 hanno registrato il più alto numero di incidenti. Questo verrà realizzato sia attraverso i controlli, sia migliorando la percorribilità di alcune arterie cittadine, anche prevedendo l’installazione, laddove sia consentito, dei rallentatori di velocità”.

Controllo del territorio e videosorveglianza
Per quanto concerne il controllo del territorio e la videosorveglianza, il Comune di Monteprandone ha partecipato a un bando del Ministero dell’Interno con un progetto di completamento della copertura con telecamere del territorio comunale. Il progetto è stato già approvato dalla Prefettura di Ascoli Piceno e ora è al vaglio del Ministero stesso. Oltre alle 60 telecamere già attive sul territorio di cui 20 OCR (Optical Character Recognition) con lettore ottico che permette la lettura delle targhe dei veicoli in entrata e in uscita di varchi cittadini, nel caso di definitiva approvazione, saranno installate ulteriori 9 telecamere nelle vie del Lavoro, Scopa, Volterra e alcune nel Centro Urbano di Centobuchi, compreso viale De Gasperi. Si tratta di eventuali 53.000 euro di investimento di cui 21.000 euro provenienti dal Ministero.

“Qualora il progetto andasse in porto – dichiara il presidente del Consiglio comunale con delega alla Polizia Locale Antonio Riccio – saremo il Comune con il sistema integrato di videosorveglianza più esteso che conterà ben 69 telecamere cui vanno ad aggiungersi le quelle presenti in tutti i parchi pubblici. Ricordo l’estrema utilità del nostro impianto anche a servizio di altri organi di Polizia che fanno richiesta delle immagini per effettuare indagini e svolgere azioni per migliorare la sicurezza generale dei cittadini. Nel 2021, oltre alle immagini direttamente gestite dal Corpo, abbiamo fornito ben 223 ore di visione ad altri organi di Polizia”.

Attività connessa con l’emergenza Covid19
Infine in merito alle attività connesse con l’emergenza Covid19, le donne e gli uomini del Comando di Polizia Locale di Monteprandone hanno proseguito con verifiche in materia di Polizia Amministrativa e Commerciale: sono 950 controlli e verifiche su esercizi commerciali e attività produttive per il rispetto delle norme anti contagio (con 2 sanzioni amministrative comminate per mancato utilizzo dei dispositivi di protezione personale), ma anche relative ai servizi di Ordine Pubblico, coordinati dalla Questura di Ascoli Piceno e concordati con la Stazione Carabinieri di Monteprandone, per un totale di 62 giorni in cui sono state controllate 92 persone.
“Anche il 2021 è stato un anno impegnativo per la nostra Polizia Locale – dichiara il Sindaco Sergio Loggi – in parte per i servizi ancora collegati alla pandemia, in parte legati alla ripresa delle attività sociali ed economiche in sicurezza. Sono tanti i progetti sui quali l’Amministrazione Comunale vuole puntare. Nel 2022 sicuramente aumenteremo i controlli in materia di tutela ambientale anche attraverso la collocazione di telecamere dedicate e/o di foto trappole, senza dimenticare il rispetto delle norme sancite dai regolamenti comunali e dalle normative statali e provinciali in materia di decoro urbano, abbandono di rifiuti ed animali d’affezione. E’ in progetto in tal senso, l’attivazione di una nuova convenzione con un’associazione che si occupa di tutela ambientale. I volontari supporteranno la Polizia Locale nelle attività di sensibilizzazione della cittadinanza e nei controlli su tutto il territorio”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *