Comunanza, presentato il progetto Serafiko con testimonial Massimiliano Ossini

Condividi questo articolo sui social o stampalo

COMUNANZA – Un territorio, quello dei Sibillini, che vuole sempre più esprimere la sua anima misteriosa, magica e affascinante, costellata di storia e leggende, che ha ispirato cultura e arti come il cinema. Da un’esplorazione della sua essenza trasferita e interpretata sullo stile della raffinatezza, nasce, dopo una meticolosa ricerca, il progetto Serafiko dell’azienda Kiro di Comunanza, con la prima collezione di capi. Rappresenta un distillato della filosofia green della start up del cachemire di altissima qualità. La presentazione del progetto è avvenuta lo scorso Sabato 13 Novembre nella Sala degli Specchi di Confindustria Ascoli, con Massimiliano Ossini nuovo testimonial del brand Kiro, Domenico Sacconi e Pietro Pataccoli co-fondatori del brand, oltre ad imprenditori, autorità, giornalisti, personaggi della cultura. Un’ispirazione che parte da “Serafino”, quell’opera rimasta un cult nella storia del cinema firmata dal grande regista Pietro Germi ed interpretata da Adriano Celentano, girata nelle zone dei Sibillini. Un simbolo artistico dello stile di vita delle terre della Sibilla, caratterizzato da valori semplici, ma essenziali ed immortali, ritmi cadenzati dai cicli naturali, rispetto per il Creato, senso di comunità, spirito dell’essenziale. Tutti elementi oggi di spiccata rivalutazione per migliorare la propria qualità di vita. Kiro ha realizzato l’intera collezione di Serafiko utilizzando eco-cachemere di altissima qualità, dell’azienda manifatturiera Pecci 1884-Filati Naturali. Ogni capo è accompagnato da un cartellino, nella cui mescola sono inseriti semi di alcuni fiori tipici delle aree montane italiane: papavero, fiordaliso e margherita. Il cartellino, se piantato in vaso o direttamente sul terreno, favorirà la fioritura di queste bellissime e colorate specie. Un modo, non solo simbolico, per promuovere delle terre nobili.

“La nostra filosofia di ricerca continua si basa sulla contaminazione di idee e spunti, sul coinvolgimento di energie umane, nella condivisione dei nostri valori di vita che sono anche aziendali. È il nostro modo di promuovere non solo un prodotto, ma le terre dei Sibillini in tutta l’alta qualità e la raffinatezza che possono esprimere” – dice l’amministratore e fondatore Domenico Sacconi. “Cerco di lavorare per questo territorio – rimarca Ossini – e in queste persone vedo chi lo ama ed ha voglia di migliorarlo”. Il Sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti, ha sottolineato che questo progetto è in linea con la proposta della città Capitale della Cultura. Per l’Assessore Regionale al Bilancio Guido Castelli, il rilancio delle aree interne passa attraverso il rilancio di imprese innovative, mentre l’Assessore Regionale alla Cultura Giorgia Latini ha sottolineato che il progetto Serafiko promuove la cultura del territorio e la magia dei Sibillini, con una elegante e raffinata valorizzazione delle aree interne. Tra i presenti anche il Rettore del Santuario della Madonna dell’Ambro Padre Gianfranco Priori, che ha ricordato come il Santuario sia sempre più il motore di attrazione turistica dei Sibillini e progetti come questo stimolano il rilancio dopo il terremoto e la pandemia, dimostrando anche che si può continuare a vivere bene in queste zone.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *