Martinsicuro, Francesco Bollettini sarà ammesso agli ordini

Condividi questo articolo sui social o stampalo


DIOCESI
– Domenica 14 novembre alle ore 18.00 il Vescovo Carlo Bresciani presiederà la Santa Messa presso la Parrocchia Sacro Cuore in Martinsicuro durante la quale Francesco Bollettini sarà ammesso agli ordini.

Il giovane seminarista, classe 1998, ha frequentato il Liceo Linguistico “Capriotti” di San Benedetto del Tronto. Nel 2018 ha frequentato l’anno propedeutico – un periodo di discernimento nel quale si verifica la possibilità di dedicare la propria vita a Dio e agli altri nella via del sacerdozio ministeriale – entrando poi nel 2019 come seminarista nel Pontificio Seminario Regionale Marchigiano Pio XI di Ancona. Attualmente frequenta il terzo anno della facoltà di teologia

Francesco ha riscoperto la sua fede cristiana e intuito la sua vocazione all’interno dello scoutismo nel Gruppo Scout Martinsicuro 1 come ci ha raccontato: «Mi sono sentito particolarmente amato dal Signore durante un campo estivo ad Albaneto, dopo aver ascoltato la testimonianza di una suora su Dio Padre Misericordioso. In quel momento ho compreso in maniera chiara che che le persone che il mondo scarta, le persone giudicate, quelle etichettate, quelle che sono ai margini della società sono in realtà quelle che Dio più ama. Così amava anche me, ogni donna e ogni uomo. Volevo comunicarlo a tutti». Al termine degli studi superiori ha svolto per un anno il servizio civile presso la Caritas Diocesana di San Benedetto del Tronto.

In vista di questa tappa del suo cammino, Francesco ha detto: «Se sono in questo percorso è grazie all’amore di Dio che ama ogni suo figlio, senza che abbia particolari meriti. Senza la sua misericordia non sarei qui. Quando ero adolescente non ero particolarmente religioso, anzi non partecipavo alla messa ed ero piuttosto arrabbiato con la Chiesa, ho invece avvertito che è stato proprio il Signore a cercarmi attraverso le circostanze della vita».

A Francesco i migliori auguri da tutta la redazione per questa importante tappa del suo cammino vocazionale.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *