Partono due anni di celebrazioni della figura del poeta e patriota Luigi Mercantini nato a Ripatransone il 19 settembre 1821

Condividi questo articolo sui social o stampalo

RIPATRANSONE Luigi Mercantini, uomo del Risorgimento e poeta civile tra i più importanti del XIX secolo, nato a Ripatransone nel 1821, ha già avuto dalla sua città la cerimonia celebrativa dei 200 anni dalla sua nascita.

Il 19 settembre, giorno natale del grande personaggio ripano, quando il sindaco Alessandro Lucciarini, con la deposizione della corona d’alloro sulla lapide che lo ricorda in piazza XX Settembre e l’esecuzione da parte della banda cittadina della sua composizione più nota, l’Inno di Garibaldi, ha avviato le Celebrazioni che proseguiranno per un periodo che va da novembre all’estate 2022. Infatti, l’anno venturo si compiono i 150 anni dalla sua morte avvenuta a soli 51 anni nel 1872.

Il comitato per la definizione del programma composto da esperti che affiancano l’amministrazione ha ritenuto di usare un titolo generale “Mercantini 200/150” e di elaborare un programma unico che ripercorra il ruolo, i temi, l’eredità del grande letterato piceno. Si prevedono incontri, conferenze, un convegno, uno spettacolo finale da definire in collaborazione con Amat, un progetto con i licei dell’IIS Mercantini, rassegne di film a tema, un vero percorso culturale che rievocando il contributo storico-letterario del grande ripano ne delinei la statura risorgimentale e ne scopra gli aspetti di attualità per i valori che il suo magistero ha sempre esaltato di coscienza civile e di libertà da ogni oppressione.

Il primo appuntamento è previsto per il 12 Novembre al Teatro Mercantini ore 21 con la partecipazione di Michele D’Andrea, notissimo esperto di inni e tradizioni risorgimentali, a lungo collaboratore del Quirinale per cerimonie rievocative e progetti istituzionali sulla storia italiana, che metterà in scena con il titolo “Luigi Mercantini e l’inno di Garibaldi nel contesto della musica e della poesia del Risorgimento” un vero e proprio percorso di interpretazione del valore e dei contenuti dell’Inno di Garibaldi in parallelo con quello di Mameli poi diventato Inno Nazionale. Una serata di grande rilievo che metterà a fuoco il contributo mercantiniano alla storia d’Italia e che la città di Ripatransone e il suo teatro offrono all’intero territorio piceno.

Secondo appuntamento ancora al Teatro Mercantini il 27 novembre ore 17,30 per il concerto del Corpo Bandistico Città di Ripatransone e della Corale “Madonna di San Giovanni” con un programma intitolato “Omaggio a Mercantini”. Si proseguirà il 4 dicembre alle ore 17,30 in Sala Consiliare con la conferenza “Luigi Mercantini patriota e intellettuale nel cuore del Risorgimento” con relatore Marco Severini, professore di storia contemporanea all’Università di Macerata.

Il percorso continua sabato 18 dicembre sempre in Sala Consiliare alle 17,30 con il tema “Colto e popolare. Luigi Mercantini ‘spigolatore’ di parole” con il linguista Massimo Arcangeli, docente all’Università di Cagliari e protagonista di blog e rubriche sulla lingua italiana. Conclude questo blocco di incontri, il 15 gennaio in Sala Consiliare ore 17,30, Marco Grimaldi, professore alla Sapienza di Roma, noto dantista, che affronta un tema che incrocia Dante con Mercantini e il Risorgimento, “Dante nel Risorgimento. Mazzini, Mameli, Mercantini e il mito dantesco”.

A primavera un’ultima lectio dello storico dell’arte Stefano Papetti dal titolo “L’immagine del Risorgimento tra iconografia popolare e arte e un grande convegno sulla storia e l’attualità di Mercantini” con un progetto di Centro studi permanente con la collaborazione dell’IIS FAZZINI-MERCANTINI; una rassegna di film sul Risorgimento (uno al mese da gennaio) a cura dello sceneggiatore Giulio Troli.

Sabato 23 aprile ore 21 al Teatro Mercantini gli studenti e le studentesse del Liceo Mercantini presenteranno una Narrazione Teatrale preparata e realizzata da loro con i docenti. Un programma denso, ricco di stimoli, con grandi ospiti che dimostra la volontà dell’amministrazione di fare delle ricorrenze mercantiniane un’occasione per riscoprire la città e la sua profonda storia culturale.

Le celebrazioni mercantiniane si concluderanno con un Evento Teatrale curato dall’Amat.

 

Sindaco: Alessandro Lucciarini De Vincenzi

 

Comitato Scientifico: Gino Troli (coordinatore), Andrea Anselmi, Mario Arezzini, Marco Bagalini, Remo Bruni, Tiziana Maffei, Pietro Pistelli, Sabrina Vallesi, Carlo Verducci.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *