VIDEO, Intervista ad Antonio Spazzafumo, nuovo Sindaco di San Benedetto del Tronto

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con il 54,27% dei voti Antonio Spazzafumo è il nuovo Sindaco di San Benedetto del Tronto. Al Sindaco uscente Pasqualino Piunti va solo il 45,73%. In calo l’affluenza al voto: solo il 46,39% dei Sanbenedettesi si è recato alle urne in questo secondo turno di ballottaggio.

Subito dopo aver appreso della vittoria, davanti alla sede comunale, circondato da una folla di concittadini e sostenitori, il nuovo Sindaco Spazzafumo ha dichiarato ai nostri microfoni: “Prima di tutto ci sono tanta felicità, tanta euforia e tanta soddisfazione per aver raggiunto quello che è l’obiettivo primario per cui ci eravamo messi in competizione, cioè essere Sindaco della città, la mia città, la città che io amo. Insieme alla mia coalizione volevamo fare un percorso costruttivo, un percorso credibile. I cittadini di San Benedetto del Tronto ci hanno premiato e noi siamo molto contenti di questo. Adesso inizierà il lavoro più importante.”

“Ai miei concittadini – ha concluso Spazzafumo – dico di avere un po’ di pazienza, per darci modo di iniziare a lavorare per la città. Lo dico a tutti, a chi mi ha votato, ma anche a chi non mi ha votato. Io non ho preclusioni di alcun genere. Anche coloro che non mi hanno votato sono cittadini di San Benedetto. Chiaramente in una competizione elettorale ci devono essere candidati che si contrappongono e, democraticamente, loro hanno scelto un altro candidato. Ma io cercherò di conquistare anche la loro fiducia. Questa sarà la mia missione.”

Spazzafumo – lo ricordiamo – è il candidato Sindaco proposto dalla lista Libera San Benedetto, ma è sostenuto da una coalizione più ampia che comprende altre quattro liste: Centro Civico Popolare, San Benedetto Viva, Rinascita Sambenedettese e Rivoluzione Civica. Diplomato Perito Elettronico al prestigioso Istituto Montani di Fermo, Spazzafumo nella vita fa l’imprenditore: è, infatti, da ben 33 anni, amministratore di un’azienda che opera con successo nell’ambito dell’hardware e software per ufficio. Questa è la sua prima esperienza politica.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *