VIDEO Intervista al candidato Sindaco Piunti, Spazzafumo non accetta di farsi intervistare

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giunti quasi al termine della campagna elettorale della nostra città, abbiamo pensato di rivolgere, ai due candidati ancora in corsa per la carica di Sindaco, alcune domande che non sono state loro poste da altri colleghi su temi che, come giornale diocesano, ci stanno particolarmente a cuore. Le domande ed il tempo concesso per le risposte sarebbero stati gli stessi per ciascun candidato.

Nella giornata di Martedì 12 Ottobre abbiamo contattato entrambi i candidati per richiedere loro un’intervista video, lasciando i nostri recapiti.

Piunti ci ha risposto nel giro di un quarto d’ora, dandoci disponibilità per la giornata successiva.

Spazzafumo ci ha risposto il giorno successivo, Mercoledì, scrivendoci che, avendo già preso molti impegni, avrebbe preferito che gli inviassimo le domande, così, tra un appuntamento e l’altro, avrebbe girato lui stesso un video e ce lo avrebbe mandato. A quel messaggio abbiamo risposto che non sarebbe stato corretto inviare in anticipo le domande, ma che saremmo andati incontro alle sue esigenze, dando ampia disponibilità di orario.

Abbiamo anche precisato che saremmo stati presenti durante i festeggiamenti del Santo Patrono e che, se avesse voluto approfittare di quell’occasione, noi lo avremmo ben volentieri ascoltato. Spazzafumo non ci ha risposto.

Appena terminata la celebrazione in onore di San Benedetto Martire, abbiamo cercato più volte di raggiungerlo telefonicamente, ma senza riuscirci.

A quel punto abbiamo cercato di parlare con persone a lui vicine, collaboratori e consiglieri, i quali ci hanno confermato l’agenda di impegni del candidato Spazzafumo e ci hanno suggerito di provare a parlargli personalmente prima di uno degli incontri di quartiere.

Nonostante non ci fossero garanzie, siamo comunque andati all’incontro: essendo previsto per le ore 16:00 di ieri, ci siamo presentati in anticipo, alle ore 15:40, presso il Circolo Culturale Ponterotto, di fianco alla Caritas Diocesana. Spazzafumo è arrivato alle ore 16:20 e, quando gli abbiamo chiesto di parlargli, ci ha detto di aspettare la fine dell’incontro con i cittadini.

Abbiamo atteso il termine della riunione, durata circa un’ora, poi abbiamo conferito con Spazzafumo, il quale ci ha detto che non aveva accettato la nostra richiesta di essere intervistato sia perché gli impegni già precedentemente presi non gli permettevano di dedicarci tempo sia perché voleva soffermarsi su questioni riguardanti la città di San Benedetto e non su temi anche di natura etica.

A quel punto gli abbiamo ricordato che il nostro giornale si differenzia dagli altri proprio perché affronta certi temi e comunque, vista la sua richiesta, gli saremmo andati incontro anche su questoSpazzafumo convinto ci dava appuntamento alle 19:30 presso i suoi uffici a Porto d’Ascoli.

Come da accordi intercorsi, ci siamo recati all’appuntamento, con circa 15 minuti di anticipo (così da venire incontro in caso di necessità) rispetto all’orario concordato.

Pochi minuti prima, però, Spazzafumo ci ha inviato un messaggio dicendoci di essere ancora impegnato nel giro dei suoi appuntamenti perché ci erano stati dei ritardi. Ha aggiunto che ci saremmo potuti vedere forse il giorno successivo, cioè oggi.

Abbiamo risposto che oggi sarebbe stato l’ultimo giorno utile per poter pubblicare l’articolo prima che si entrasse nel silenzio elettorale – come lui ben sa – quindi ci saremmo dovuti vedere per ovvi motivi entro giovedì, per avere il tempo necessario di lavorare sul video e preparare l’articolo.

Abbiamo pertanto scritto che avremmo atteso davanti al suo ufficio il suo arrivo, seppur in ritardo. Non ricevendo alcuna risposta né ai messaggi né alle chiamate, dopo quindici minuti, abbiamo contattato un suo collaboratore per chiedergli di sollecitare gentilmente Spazzafumo a leggere i nostri messaggi. Dopo circa quindici minuti di attesa, quindi dopo aver aspettato mezz’ora oltre l’orario concordato, alle ore 20:00, siamo andati via. Pochi minuti dopo ci è stato risposto dal collaboratore che Spazzafumo era stato avvertito. Dopo altri cinque minuti ci è stato chiesto dove ci trovassimo.

Pur essendo ormai tardi ed a casa (erano le ore 20:10), abbiamo comunque lasciato la possibilità di sentirci e di vederci, ma nessuno ci ha chiamati telefonicamente né per scusarsi di essere mancati all’appuntamento né per concordare un nuovo orario.

Pertanto nel nostro servizio troverete solo l’intervista al candidato Piunti. Infatti, nonostante la nostra massima disponibilità, nell’orario in cui scriviamo – cioè alle 00:50 del giorno 15 Ottobre – non abbiamo ricevuto alcuna ulteriore comunicazione né da parte di Spazzafumo né da parte dei suoi collaboratori.

Siamo davvero dispiaciuti per come si siano evolute le circostanze; tuttavia restiamo a disposizione del candidato Spazzafumo il quale, se vorrà, potrà contattarci per rilasciarci la sua intervista.

Vista la particolare situazione, essendo il nostro un giornale online e tenendoci, come abbiamo dimostrato, a dare voce ad entrambi i candidati, potremmo provvedere ad integrare, durante la giornata odierna, il nostro articolo con le sue dichiarazioni. Ci chiamerà?

Aggiornate l’articolo di tanto in tanto e lo scoprirete.

Al momento porte chiuse alla nostra richiesta d’intervista al Candidato Sindaco Antonio Spazzafumo.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *