L’invito del Vescovo Bresciani per il rinnovo dei Consigli Pastorali e degli Affari Economici Parrocchiali

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Foto di repertorio

DIOCESI – “Sono passati sei anni dalla Costituzione dei Consigli Pastorali e degli Affari Economici Parrocchiali. Dopo la proroga degli stessi per un anno, a causa della pandemia da coronavirus, è giunto il momento del loro rinnovo”. Con queste parole il Vescovo della diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto, Mons. Carlo Bresciani, presenta il rinnovo dei CPP e dei CPAE.

Il vescovo Bresciani afferma: “Si tratta di Consigli di partecipazione che ogni parrocchia deve avere. Essi sono chiamati ad affiancare il parroco nella corresponsabilità. Non si tratta di organi di rappresentanza: i Consigli degli Affari Economici affiancano il parroco con competenze specifiche nella gestione dei beni e dell’economia della parrocchia nello spirito di correttezza giuridico-legale e di trasparenza; i Consigli Pastorali lo affiancano nell’organizzazione di tutta la pastorale parrocchiale in sintonia con i programmi diocesani e secondo gli indirizzi dati dal Vescovo. Coloro che sono eletti a farne parte devono essere, quindi, animati da vero spirito di fede e di comunione.

In ogni parrocchia, secondo gli Statuti diocesani che ne regolano il funzionamento, saranno organizzate nuove elezioni dei suddetti Consigli nella domenica di 31 ottobre. I nomi degli eletti saranno prontamente comunicati in Curia per tutti i successivi adempimenti. Le Unità Pastorali eleggeranno un Consiglio Pastorale unico e un Consiglio Affari Economici per ogni parrocchia. Si abbia attenzione a coinvolgere energie nuove e, ove possibile, anche immigrati.

Carissimi fedeli, questi Consigli sono espressione dell’unità nella fede, nella quale tutti siamo chiamati a camminare insieme nell’unica Chiesa. Hanno, quindi, il compito di promuovere sia la comunione e l’unità nella parrocchia, tra le parrocchie e con la Chiesa diocesana, sia la corresponsabilità di tutti i fedeli alla vita e alle necessità, anche economiche, della Chiesa

Mentre rendo lode a Dio per la grazia della fede che Egli effonde abbondantemente sulla nostra Diocesi e sulle nostre parrocchie, invoco di cuore la sua benedizione su tutti voi, carissimi fedeli, sui vostri sacerdoti, sulle vostre parrocchie e sulle vostre famiglie. La Madonna di Loreto, patrona della Diocesi, ci accompagni nella costruzione della nostra casa comune che è la Chiesa, corpo di Cristo.

Nelle parrocchie in cui è avvenuto da poco l’ingresso di un nuovo parroco, la costituzione dei nuovi Consigli sarà posticipata di cinque mesi, ma loro scadenza coinciderà con quelli eletti il 31 ottobre c.a. Questo permetterà di avere successivamente un cammino diocesano comune”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *