Acquaviva, ampliati gli spazi e installati purificatori d’aria: i moduli scolastici pronti ad accogliere gli alunni

Condividi questo articolo sui social o stampalo

ACQUAVIVA PICENA – Dall’ampliamento degli spazi a disposizione fino all’installazione di purificatori d’aria è tutto pronto ad Acquaviva per l’inizio del nuovo anno scolastico. Gli interventi hanno interessato i moduli scolastici presenti nel territorio al fine di rispondere alle linee guida del protocollo anti Covid-19 «con la speranza di mantenere la continuità scolastica garantendo in questo modo una normalità nei rapporti interpersonali, fondamentali per la crescita dei ragazzi» esordisce il primo cittadino Pierpaolo Rosetti che sottolinea: «È un momento importante ed una transizione fondamentale per guardare con maggiore tranquillità al futuro della nostra scuola – afferma il primo cittadino – Un periodo in cui si concretizzeranno importanti investimenti, tra i quali la realizzazione del nuovo polo scolastico in fase di approvazione del progetto definitivo».

In particolare sono stati effettuati alcuni interventi sui moduli scolastici, già oggetto di modifiche nello scorso anno, con l’obiettivo di ampliare gli spazi a disposizione, a cui si aggiunge la presenza di purificatori acquistati e installati già dall’anno scolastico 2020/2021 per ogni aula, al fine di garantire la sicurezza ed il rispetto delle normative vigenti. Inoltre l’amministrazione ha ottenuto un finanziamento di 70.000,00 euro per ulteriori interventi presso le strutture scolastiche, confermando l’attenzione per il miglioramento dei servizi forniti e delle strutture, in particolare per la scuola materna con un ulteriore finanziamento di 12.784,94 euro derivanti dal bando 0-6.

«L’obiettivo è quello di realizzare gli interventi principali presso l’edificio della materna – prosegue Rosetti – con il miglioramento del sistema di aerazione oltre all’ampliamento e il miglioramento degli spazi esterni. A ciò si aggiunge il completamento della realizzazione delle rampe di accesso al nido, eliminando così le barriere architettoniche e della sistemazione della pavimentazione».

L’anno scolastico 2021/2022 inizia con l’avvio del nuovo Istituto comprensivo scolastico Spinetoli-Acquaviva, dopo la decisione di accorpare i due Isc, assunta dai Comuni di Acquaviva Picena, Monsampolo del Tronto e Spinetoli, al fine di affrontare la riduzione degli iscritti con la creazione di un Istituto Comprensivo adeguato e con la presenza di un Dirigente Scolastico che garantisca continuità.

«L’amministrazione comunale – conclude il sindaco Rosetti – continuerà nel proprio impegno al fianco delle istituzioni scolastiche e delle famiglie, al fine di garantire una scuola sicura ed efficiente».

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *