Scuola Grottammare, confermato il modello 2020/21

Condividi questo articolo sui social o stampalo

GROTTAMMARE – Grottammare conferma il modello scolastico sperimentato lo scorso anno: plessi straordinari per garantire la distanza interpersonale nelle aule, pranzo servito al banco per ridurre le occasioni di contagio e dotazione di spazi all’aperto e/o per l’attività fisica in tutte le sedi.
Questi gli ambiti su cui si muoveranno gli uffici comunali, che da qui al prossimo 15 settembre dovranno certificare l’idoneità dei locali alle attività didattiche 2021/22, anche alla luce di una serie di lavori che interesseranno gli edifici scolastici con piccole e grandi opere di manutenzione, ed aggiornare la convenzione con l’ente scolastico, nel rispetto dei protocolli di sicurezza sanitaria che bollano anche la prossima annualità.

All’incontro, convocato dal sindaco Enrico Piergallini nella modalità on line, hanno preso parte la dirigente scolastica prof.ssa Luigina Silvestri, i tecnici comunali afferenti i servizi scuola, politiche giovanili e sportive, manutenzioni e lavori pubblici, con gli amministratori comunali di riferimento, e l’ingegnere Luigi Acciarri consulente della Scuola per la sicurezza.
L’illustrazione del Piano Scuola 21/22 e dell’Accordo sindacati-Ministero dell’Istruzione ha aperto i lavori alle 9.30.

“Lavoriamo insieme agli uffici comunali e alla Scuola dalla fine del precedente anno scolastico – afferma il sindaco Enrico Piergallini –per affrontare in maniera organizzata, coordinata e in sicurezza l’inizio del nuovo anno. I documenti ministeriali che forniscono le linee guida da seguire ci consentono di confermare tutte le scelte già assunte riguardo all’utilizzo delle aule e ai servizi di mensa e trasporto scolastico, che hanno dato ottimi risultati e ci hanno consentito di completare l’anno scolastico 20/21 senza particolari problemi. A ciò si aggiunge un significativo Piano di investimenti sulle nostre scuole, per creare nuovi spazi e migliorare la funzionalità e la sicurezza di quelli già a disposizione”.

L’Amministrazione comunale ha dunque riconfermato alla Scuola l’utilizzo degli spazi straordinari concessi lo scorso anno. Accanto ai plessi di via Toscanini, via Battisti, Biblioteca comunale, via Marche e via Alighieri torneranno la ludoteca Stile Libero (di cui sarà fruibile anche la terrazza grazie all’esecuzione di lavori di messa in sicurezza della scalinata di accesso), l’ex Cinema Sibilla, la ludoteca L’isola che c’è (per attività di educazione fisica).
L’unico nodo rimasto da sciogliere è se le associazioni e le società sportive potranno usufruire delle palestre scolastiche per gli allenamenti dei propri iscritti. Argomento affrontato nel corso della riunione, ma che troverà risposta solo dopo le decisioni del Consiglio di Istituto.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *