Rubrica “Pausa caffè”, di Susanna Faviani

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Da oggi nasce una nuova rubrica chiamata “Pausa caffè”.
Già dal nome si evince che non voglia essere una cosa pesante ma di ristoro. Ristoro dei pensieri, della stanchezza, ricarica per ripartire. Sono riflessioni e ricordi del nostro territorio, soprattutto della nostra gente, ma anche pensieri e considerazioni sull’attualità. Dall’azzurro del mare al verde delle colline, senza allontanarci troppo da “casa nostra”, diciamo “restando a piedi” senza prendere la macchina.
Con la pandemia molte cose sono cambiate e nulla sarà più come prima : non possiamo più sorridere, avvicinarci, abbiamo imparato ad indovinare i sentimenti guardando gli occhi sopra le mascherine.
Verranno qui condivisi pensieri e ricordi, riflessioni come se tra amici si stesse seduti al bar piacevolmente davanti a una tazzina di caffè. L’intento è anche di far partecipare i lettori che possano inviare email, proporre poesie, pensieri, ricette di cucina tradizionali, l’unica regola è la “cortesia”, la gentilezza che siano condizioni sine qua non in ogni rapporto umano, seppur dietro una tastiera.
Nei pomeriggi assolati di qualche anno fa le strade erano semideserte e le anziane sedevano davanti agli usci intente a sbucciare, pulire, parlare. I bambini giocavano davanti a loro saltellando dal marciapiede alla strada senza pericolo. Tutto era più semplice o forse solo più ingenuo. Dopotutto i bambini chiedevano poco, solo giocare e sentirsi al sicuro. Come non fare un raffronto con i bambini e ragazzi di oggi? Hanno affrontato didattica a distanza, il pizzicore e il sudore delle mascherine, il non potersi incontrare, ma hanno continuato a lottare per andare a scuola, per superare l’anno scolastico. A questo proposito un pensiero corre proprio a loro che stanno facendo gli Esami di scuola secondaria di primo grado, si stanno cimentando nella loro prima “tesi”, chiamata “elaborato” e con coraggio, dopo essersi distanziati, disinfettati, stanno in questi giorni affrontando il primo Esame della loro vita.
Un grandissimo augurio va a loro.
Questa rubrica vuole essere settimanale e chi vuole può scrivere a : susanna.faviani@gmail.com

o al numero wapp di redazione : 3711715065.
Un saluto caro e attendiamo i Vostri scritti!

SF

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *