Terremoto dell’Irpinia, la comunità di Sant’Angelo dei Lombardi ringrazia ancora oggi Porto D’Ascoli

Condividi questo articolo sui social o stampalo

“Chi vi scrive sono i figli di quel maledetto 23 novembre 1980 una data che ha segnato la vita di tutti”. Con queste parole si apre la lettera giunta alla nostra redazione a firma dei residente della comunità di Sant’Angelo dei Lombardi che dopo 40 anni ci tengono ancora a ringraziare la comunità di Porto D’Ascoli.

Nella lettera i cittadini dell’Irpinia scrivono: “”Dopo il violento terremoto le grandi perdite e le devastazioni che colpirono tutta la nostra terra eravamo in grandissima difficoltà piano piano l’ Irpinia e nello specifico Sant’ Angelo Dei Lombardi cominciò a rialzarsi ma non da solo gli aiuti cominciarono ad arrivare e fra tutti ci fu’ una comunità proveniente dalle Marche che consegnò alla nostra popolazione in maniera solidale e concreta ogni aiuto possibile e di qualsiasi ordine sia economico che materiale, quello che ci hanno raccontato i nostri genitori che questa comunità, cioè la vostra cittadina Porto D’ Ascoli è riuscita in qualcosa che ha quasi del miracoloso ( riferito al sistema economico degli anni 80 ) perché nel giro di poco costruirono un villaggio di prefabbricati che riuscirono ad ospitare chi una casa non l’ aveva più stiamo parlando del villaggio che fu’ denominato ” Cristo Re ” che li ha fatti sperare e credere in una nuova vita…..in un futuro. Proprio per questo noi vogliamo esprimervi i nostri più grandi e vivi ringraziamenti per tutto ciò che avete fatto per la vostra grandissima solidarietà e sensibilità che avete avuto nei nostri confronti in maniera concreta e anche se sono passati 40 anni Sant’Angelo Dei Lombardi non dimentica”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *