Mercato coperto Grottammare, più spazio alla vendita diretta

Condividi questo articolo sui social o stampalo

GROTTAMMARE – Più spazio ai produttori agricoli nel mercato coperto di via Leopardi. A seguito della cessazione dell’attività da parte di alcuni assegnatari, il servizio Attività produttive ha proposto al Consiglio comunale la revisione  dell’organizzazione interna per rispondere alle mutate necessità del mercato ortofrutticolo, più orientate alla vendita diretta che alla commercializzazione. Il tema figura tra i punti all’ordine del giorno della prossima seduta consiliare, fissata a lunedì 30 novembre.

L’attuale sistemazione delle superfici del mercato  coperto cittadino risale alla ristrutturazione del 1998. Complessivamente, sono presenti: 7 box (ambienti delimitati da pareti e serranda), di cui 5 riservati ai commercianti e 2  ai produttori agricoli; 9 banchi (griglie o superfici di appoggio), di cui 7 dedicati ai produttori e 2 per i commercianti. L’eventuale modifica inciderebbe sulla destinazione dei box,  portando a 4 quelli ad uso dei commercianti e a 3 quelli ad uso dei produttori agricoli.

Il funzionamento della struttura segue le norme del Regolamento regionale n.8 del 4.12.2015, che prevede  iniziative di miglioramento a favore di chi già vi opera. Contestualmente alla trasformazione del box, infatti, la proposta del servizio Attività produttive contiene anche la richiesta di procedere all’emissione di un bando, riservato prioritariamente agli assegnatari dei posteggi, per il miglioramento della propria collocazione all’interno del mercato ortofrutticolo.

 

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *