Montelparo, insediato il nuovo consiglio comunale

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – All’interno della Palestra Comunale (considerata la perdurante chiusura, causa sisma, del Palazzo Comunale), nel rigido rispetto delle norme Covid (distanziamento, mascherina, ecc.), si è insediato il 10 ottobre 2020 il nuovo Consiglio dell’Amministrazione Comunale di Montelparo.

Nelle recenti votazioni svoltesi il 20 e 21 settembre 2020 Marino Screpanti è risultato eletto Sindaco, con circa il 56% (lista “Continuità e futuro”), per il terzo mandato consecutivo.

La seconda lista (“Montelparo”), che capeggiata da Nazzareno Marcantoni ha ottenuto circa il 44%, sarà rappresentata in consiglio, oltre che da Marcantoni, da altri due rappresentanti (Del Gobbo Pamela e Filippo Ciaffoni).

Durante la riunione del Primo Consiglio Comunale, dopo la proclamazione ufficiale, il Sindaco eletto ha rivolto un suo breve saluto ai presenti estendendolo alla popolazione tutta.

Sono state, quindi, comunicate e approvate le cariche che vedranno impegnati i consiglieri della maggioranza eletti per i prossimi cinque anni.

Sindaco: Marino Screpanti. Egli si occuperà di “Lavori Pubblici-Urbanistica-Personale-Sociale”.

Vicesindaco: Del Gobbo Gianluca. Egli si occuperà di “Bilancio-Turismo e Cultura-Commercio e Rapporti con le Associazioni”.

Assessore Esterno: Rubicini Graziano: Egli si occuperà di “Viabilità-Centro Storico-Manutenzione e Cura del Verde Pubblico”.

Ai Consiglieri sono state attribuite le seguenti incombenze:

-Pagliari Lucia: “Pari Opportunità-Politiche Giovanili e degli Anziani”:

-Tempestilli Marianna: “Pubblica Istruzione-Fonti Rinnovabili”.

-Lupi Matteo: “Attività Agricole-Politiche Comunitarie”.

-Fazi Matteo: “Ambiente”.

-Simonelli Claudio: “Attività Sportive e Ricreative”.

-Pacioni Ludovico: “Protezione Civile”.

Dopo altre approvazioni urgenti (nomina dei componenti del Consiglio di Amministrazione del Mancinelli, nomina del Revisore dei Conti, ecc.) il Sindaco, con l’augurio di un lavoro proficuo e collaborativo da parte di ognuno, ha concluso la riunione.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *