25° Congresso Provinciale delle Acli, eletto il nuovo consiglio

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Si è tenuto Domenica 27 settembre ad Ascoli Piceno il 25° Congresso Provinciale delle Acli di Ascoli Piceno, appuntamento fondamentale che ogni quattro anni chiama l’Associazione a confrontarsi sul proprio operato e a proporre le nuove linee guida, che il gruppo dirigente eletto, sarà incaricato di attuare.

Circa 60 i delegati in rappresentanza delle migliaia di iscritti, provenienti da 40 circoli Acli e associazioni specifiche della provincia.

Ai lavori, presieduti dalla rappresentante nazionale delle Acli, Stefania Sacchi, sono intervenuti il vice-sindaco di Ascoli Piceno Gianni Silvestri e il presidente della Provincia Sergio Fabiani.

Il presidente provinciale uscente delle Acli, Claudio Bachetti, nella relazione congressuale dal tema “Più eguali. Viviamo il presente, costruiamo il domani” si è reso portavoce, sia dell’operato e delle attività svolte dell’Associazione, sia delle nuove finalità da perseguire e raggiungere per dare un concreto contributo alla costruzione una società più sostenibile, più inclusiva e più solidale.

Le priorità indicate dal congresso sono state tre: un maggiore collegamento tra servizi e promozione sociale per diffondere l’azione di tutela, patrocinio e supporto ai cittadini; un processo di ricambio generazionale per garantire nuove idee e nuove energie nei prossimi anni; infine, la realizzazione di una scuola socio-politica per i giovani quali futuri soggetti attivi nella gestione della cosa pubblica nella comunità locale.

Al termine della giornata i delegati e i presidenti di circolo sono stati chiamati ad eleggere 15 consiglieri del nuovo consiglio provinciale delle Acli di Ascoli Piceno, che sono i seguenti: Giuliano Agostini, Dina Amici, Claudio Bachetti, Luca Cecchini, Cristiano Cinaglia, Giampietro Conti, Patrizia Di Luigi, Angela Grieco, Giulio Lucidi, Lanfranco Norcini Pala, Roberto Paoletti, Manrico Plebani, Claudio Rosa, Giorgia Spurio, Luana Ventura.

 

 

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *