Iraq: Al-Amiri (amb. presso Santa Sede), “visita Papa grande aiuto per il Paese e i cristiani”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

L’attesa visita di Papa Francesco in Iraq “costituisce una priorità importante perché rappresenterà un grande sostegno per l’Iraq e un aiuto speciale per i cristiani in Iraq”. Lo ha detto l’ambasciatore della Repubblica dell’Iraq presso la Santa Sede, Rahman Farhan Al-Amiri, incontrando a Roma il 19 settembre scorso il segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin. “Il Governo e il popolo iracheno – ha aggiunto il diplomatico – attendono la visita del Pontefice nella città di Ur dei Caldei”. L’ambasciatore ha affermato che “l’Iraq è un luogo di incontro per tutte le religioni che condividono il rispetto della dignità umana e la promozione di una cultura di pace” e ha ribadito l’impegno del Governo perché “le vittime dello Stato Islamico, sfollati, bambini e donne possano fare rientro nelle loro terre e siano aiutate nella loro riabilitazione”. Secondo quanto riferisce il ministero degli Esteri iracheno, il card. Parolin ha espresso “disponibilità a lavorare per la sicurezza e la pace in Iraq” e ricordato “i tangibili effetti negativi lasciati nel Paese dal terrorismo”. Tra questi anche l’emigrazione dei cristiani che negli ultimi anni sono passati da un milione e mezzo a 300.000.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *