- L'Ancora Online - http://www.ancoraonline.it -

SCARICA Il nuovo calendario pastorale diocesano, Vescovo Bresciani: in cammino tra “Siamo chiamati ad abitare l’incertezza e a ripensare il futuro”

DIOCESI – “Al momento in cui esce questo calendario diocesano siamo ancora nella pandemia da covid-19 e questo condiziona tutte le nostre attività e lascia anche incertezza nella programmazione”.

Con queste parole il Vescovo della diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto, Mons. Carlo Bresciani presenta il nuovo calendario pastorale. Clicca qui Calendario pastorale 2020-21 in word

Il Vescovo Bresciani scrive: “Stiamo sperimentando che non tutto è nelle nostre mani, ma, sia pure con la prudenza necessaria e doverosa, non dobbiamo lasciarci bloccare dalla paura, dobbiamo invece impegnarci a trovare i modi per continuare a camminare insieme, condividendo la fede e sostenendoci reciprocamente nelle fatiche del cammino.

Siamo chiamati ad abitare l’incertezza e a ripensare il futuro, traendo saggezza da quanto abbiamo vissuto e stiamo vivendo. Sono atteggiamenti propri dell’uomo di fede che fa memoria del passato, ascolta il presente e costruisce solidarietà per affrontare le sfide del futuro, senza lasciarsi abbattere dallo scoraggiamento in cui tutti rischiamo di cadere: è una tentazione, forse la peggiore, perché toglie la speranza.

Il cammino pastorale di una Diocesi si sviluppa attorno a questi tre pilastri: memoria delle opere di Dio che celebriamo nella fede con il calendario liturgico; ascolto di cosa lo Spirito di Dio ci va dicendo nel presente, attivando un discernimento comunitario da operare nelle nostre comunità e nei vari organismi di comunione; costruire solidarietà a tutti i livelli per affrontare sempre meglio le sfide che il futuro ci presenta, perché nessuno si salva da solo e perché siamo Chiesa solo se cerchiamo di camminare sempre inseme.

Assumiamo anche noi questi atteggiamenti e la prova che stiamo ancora vivendo non sarà stata inutile, potrà anzi farci crescere in una fede comunitaria più solida. Lo auguro di cuore a tutti i fedeli della Diocesi, invocando su ciascuno la benedizione del Signore. Che sia fruttuoso l’anno che Egli ci dona di vivere”.