- L'Ancora Online - http://www.ancoraonline.it -

VIDEO Quest’anno dona il 5×1000 alla Caritas Diocesana affinché #nessunorestiindietro

DIOCESI – Quest’anno scegli di dare il cinque alla Caritas Diocesana di San Benedetto del Tronto!
Dona il tuo 5×1000 alla ONLUS Santa Teresa d’Avila per sostenere le attività della Caritas! Aiutaci affinché #nessunorestiindietro!

L’associazione Santa Teresa d’Avila, è il braccio operativo della Caritas diocesana di San Benedetto del Tronto, si ispira al precetto evangelico della Carità e si propone di agire in vista della promozione della persona umana attraverso lo stile dell’attenzione, dell’ascolto, dell’accoglienza nei confronti delle situazioni di povertà e marginalità.
L’associazione si propone di operare in piena conformità con i principi ispiratori della Caritas diocesana di San Benedetto del Tronto, facendo propri i programmi annuali della stessa. L’associazione persegue le seguenti finalità:
– conoscere le realtà di povertà e di emarginazione, attraverso la lettura del territorio e l’ascolto della persona in un atteggiamento di condivisione e partecipazione alle sue problematiche.
– promuovere, sostenere ed attuare tutte quelle iniziative atte ad aiutare nelle loro e reali esigenze i più deboli, bisognosi ed emarginati, privilegiando le esigenze maggiormente disattese.
– sensibilizzare la comunità ecclesiale e civile ad uno stile di condivisone e di attenzione verso gli “ultimi” della nostra società
– ideare ed elaborare progetti e risposte alle situazioni di bisogno emergenti in spirito di comunione collaborazione con le realtà di volontariato e con gli enti, pubblici e privati, presenti sui territori, per la prevenzione di quelle condizioni e quei meccanismi che generano situazioni sempre più gravi di indigenza e di disagio sociale.

Attività e progetti della ONLUS Santa Teresa d’Avila:

– Ente promotore “Aggiungi un posto…anche per me!”: il progetto, finanziato dalla Fondazione Carisap di Ascoli Piceno, prevede l’accoglienza e la presa in carico di giovani in difficoltà e padri separati (stranieri e non) attraverso due strutture site a San Benedetto del Tronto e Monteprandone. Il progetto prevede anche un sostegno psicologico, l’accompagnamento ad un re-inserimento lavorativo e sociale.

– Ente promotore “Una casa anche per te!”: il progetto, finanziato dai fondi 8X1000 della CEI, prevede l’accoglienza e la presa in carico di padri separati in difficoltà e migranti, attraverso una struttura sita a San Benedetto del Tronto. Il progetto prevede anche un sostegno psicologico, l’accompagnamento ad un re-inserimento lavorativo e sociale.

– Ente promotore del progetto “Poliambulatorio Amico 2”, in collaborazione con la Caritas diocesana e la “Cooperativa Lella 2001”, si prevede di erogare servizi socio sanitari al più alto numero possibile di soggetti bisognosi, mettendo a disposizione lo spazio del Poliambulatorio presente all’interno della struttura. Effettuando consulenze medico-psicologiche si cerca di far emergere e di segnalare il bisogno sommerso di casi specifici.

– Soggetto partner Progetto “Ribes”. Il progetto in partnership con altri enti presenti su tutto il territorio italiano ha come capofila la Fondazione Caritas Pescara – Penne. Scopo del progetto è quello di intervenire e prevenire la povertà educativa in special modo verso minori e famiglie in particolare disagio provenienti da Paesi terzi.

– Soggetto partner progetto “Buon fine Coop Alleanza 3.0”. Il progetto prevede la donazione delle giacenze alimentari in scadenza del supermercato Ipercoop di San Benedetto del Tronto, con lo scopo di evitare sprechi dei prodotti alimentari e contemporaneamente aiutare le famiglie bisognose del territorio.

– Attivazione del “Servizio Civile nazionale”. Il progetto prevede di coinvolgere i giovani nella realizzazione degli obiettivi condivisi della Caritas nazionale con lo scopo di migliorare le condizioni, la qualità della vita di coloro che vivono una situazione di disagio sociale, promuovendo una cittadinanza attiva e la piena inclusione dei giovani all’interno delle dinamiche sociali. Negli ultimi anni l’attivazione è stata rivolta anche a giovani stranieri, che hanno dimostrato ottime capacità di integrazione.

Per altre info e scoprire cosa fa la Caritas visita il sito www.caritasanbenedetto.it