Riparansone: il Grest 2020 raccontato da don Nicola Spinozzi

Condividi questo articolo sui social o stampalo

“L’iniziativa con Mario Vespasiani si colloca all’interno del Grest 2020. Un Grest particolare che prevede il rispetto di tutte le normative riguardanti l’emergenza sanitaria covid 19″.

Così Don Nicola Spinozzi, parroco di Ripatransone, presenta il Grest di quest’anno dal titolo “Noi ci siamo e voi? Insieme c’è festa” che prevede, nello specifico, tre attività di laboratorio, ovvero cucina, fotografia e pittura.

“Del laboratorio di cucina me ne occupo io, lo chef dalle ricette semplici ma gustose; della pittura se ne occuperà Mario Vespasiani e per quanto riguarda il corso di fotografia, del quale si occuperà un carissimo amico che verrà a trovarci, abbiamo deciso di non utilizzare le macchine fotografiche, ma volutamente il telefono, perché è lo strumento che i ragazzi utilizzano tutti i giorni: il nostro obiettivo è educarli ad utilizzare lo smartphone per scattare delle belle foto.”

Tre in totale le settimane di Grest, durante le quali tutti i bambini a rotazione parteciperanno ai laboratori del mercoledì.

“I lunedì sono dedicati allo sport” – prosegue Don Nicola: “lunedì scorso per esempio siamo andati alla piscina comunale di Grottammare, il prossimo andremo al campo sportivo Petrella per fare le mini olimpiadi e così sarà anche per il lunedì successivo. Il martedì è invece la giornata dedicata ai giochi serali, chiamati “Giochi sotto le stelle”. Tutti i giochi si svolgeranno all’aperto e tra questi ci sarà anche una tombolata. I giovedì sono invece dedicati ai film,  e cioè “Momo alla conquista del tempo”, “Mission to Mars” e per ultimo “Dr. Dolittle”, tutti film scelti per via della loro sottolineatura alle relazioni, all’amicizia, all’affettività. Avremo poi modo di parlarne il venerdì successivo quando la giornata sarà dedicata alle visite guidate presso il santuario di san Gabriele, le Grotte di Frasassi e l’Abazia di Fiastra“.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *