FOTO Parrocchia Madonna di Fatima, grande partecipazione virtuale per la chiusura del mese di maggio

Condividi questo articolo sui social o stampalo

RIPATRANSONE – “Benvenuti a questa Fiaccolata in onore Maria nostra Madre, alla conclusione di questo Mese di Maggio e in questo giorno, Solennità di Pentecoste, in cui si chiude anche il Tempo Pasquale. Invochiamo il Signore, nostro Dio, affinché allontani questa pandemia da noi e da tutto il Mondo. Preghiamo per le Nazioni più in sofferenza in questo tempo a causa della Pandemia e presentiamo al Signore tutte intenzioni che abbiamo nel nostro cuore, preghiamo er le nostre famiglie, ricordando che la “Famiglia che prega unita, rimane unita”.

Con queste parole Don Luis Sandoval, Parroco della Parrocchia “Madonna di Fatima” in Valtesino di Ripatransone ha aperto la Celebrazione che, nella serata di Domenica scorsa, 31 Maggio, ha segnato la Chiusura del Mese che la tradizione cristiana dedica a Maria e che, nella Comunità di Valtesino è un appuntamento che non può mancare nella Vita Parrocchiale.

In questo anno 2020, segnato dall’Epidemia di Corona Virus, la Comunità non ha potuto vivere tutti i vari appuntamenti che tradizionalmente segnano il Mese di Maggio quali la Novena in Onore della Madonna di Fatima dal 9 al 13, i festeggiamenti in suo onore nella 2a Domenica e la solenne Festa del 13 Maggio in occasione dell’Anniversario delle Apparizioni in Cova d’Iria. Questo a causa delle varie limitazioni negli spostamenti previste dalle normative Nazionali e Regionali per contrastare il contagio e a causa del divieto per i fedeli di partecipare alle Celebrazioni religiose in Chiesa che è rimasto in vigore fino al 17 Maggio. Ora che, seppur con tante nuove attenzioni, i fedeli sono potuti tornare a partecipare alle Celebrazioni Eucaristiche ed alle Manifestazioni Religiose, la Comunità ha voluto rendere tutti gli onori alla propria Patrona in occasione della Chiusura del Mese a Lei dedicato.

La Celebrazione si è aperta, quindi, con la Recita del Rosario guidata da Don Luis e che ha rappresentato la naturale conclusione della Peregrinatio che Maria ha percorso durante il Mese nelle case di alcune famiglie che hanno guidato il Rosario trasmettendolo in diretta tramite la Pagina Facebook della Parrocchia.

Al termine del Rosario si è avviata, poi, la Fiaccolata con l’Immagine Processionale custodita dalla Parrocchia. Per le normative in vigore che attualmente regolano la partecipazione dei fedeli alle Cerimonie religiose, i Parrocchiani non hanno potuto seguire l’Immagine in processione ma hanno seguito il suo passaggio nel Piazzale adiacente alla Chiesa, un po’ come avviene nel Santuario di Fatima in Portogallo.

E nel corso della Fiaccolata la Comunità ha presentato a Maria tutte le intenzioni custodite nel cuore di ciascuno dei presenti, sia in Parrocchia che in collegamento in diretta tramite la Pagina Facebook della Parrocchia.

La maggiore delle invocazioni rivolte a Maria ha riguardato, ovviamente, l’epidemia di Coronavirus con tutte le sofferenze fisiche e morali che essa ha portato con sé. L’intercessione di Maria è stata invocata, infatti, per tutte le Nazioni del Mondo che soffrono a causa di questa malattia, per tutti coloro che sono malati, per i tanti morti che essa ha provocato sia in Europa ma soprattutto nelle Nazioni più povere del Mondo, in America Latina, in Messico, in Perù, in Brasile.

Don Luis ha concluso la Celebrazione pregando “per tutti coloro che in questo tempo sono nella prova. Il Signore liberi tutte le Nazioni del Mondo da questo male e, in particolare, quelle dell’Asia che ora si sono in ripresa affinché esso sia un segno che libererà presto anche le Nazioni dell’Europa. Il Signore conceda serenità e salute al Mondo intero e allontani da noi tutti i mali, concedendoci di vivere tempi migliori, nella serenità e nella pace. Salutiamo Maria, nostra Madre, nella conclusione di questo mese lasciando ai suoi piedi, ai piedi della nostra Patrona, tutte le intenzioni della nostra Comunità Parrocchiale, di tutte le famiglie della nostra Comunità che sono nella sofferenza, coloro che hanno perso il lavoro, coloro che si trovano in difficoltà familiare, sia nei rapporti matrimoniali che a causa di preoccupazioni per i propri figli. E preghiamo Maria per tutti gli ammalati della nostra Comunità e per le intenzioni di tutte le famiglie che hanno guidato il Santo Rosario in questo Mese di Maggio del 2020, questo anno che ci lascia questo ricordo triste ma lasciando tutto questo nelle mani del Signore, siamo certi che Egli ci libererà presto da questo male”.

E mentre l’Immagine della Madonna veniva riaccompagnata in Chiesa, i presenti l’hanno salutata sventolando i propri fazzoletti bianchi nell’attesa di poterla rivedere l’anno prossimo quando, è questo l’auspicio di tutti, sarà possibile tornare ad onorare Maria così come la Comunità ha sempre fatto negli anni passati e quando la Parrocchia potrà festeggiare i 75 anni della presenza in Valtesino dell’Immagine storica della Madonna di Fatima.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *