Papa Francesco: Charles de sarà proclamato santo

Condividi questo articolo sui social o stampalo

C’è anche padre Charles de Foucauld, fondatore dei “Piccoli Fratelli del Sacro Cuore”, tra i nuovi santi e beati di cui il Papa ha autorizzato i decreti, nell’udienza concessa ieri al card. Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi.

Durante l’udienza – riferisce infatti la Sala Stampa della Santa Sede – Francesco ha autorizzato i decreti riguardanti il miracolo attribuito all’intercessione del beato Cesare de Bus, fondatore della Congregazione dei Padri della Dottrina Cristiana (Dottrinari), nato il 3 febbraio 1544 a Cavaillon (Francia) e morto ad Avignone (Francia) il 15 aprile 1607; il miracolo attribuito all’intercessione del beato Charles de Foucauld (detto Carlo di Gesù), nato a Strasburgo (Francia) il 15 settembre 1858 e morto a Tamanrasset (Algeria) il 1° dicembre 1916; il miracolo attribuito all’intercessione della beata Maria Domenica Mantovani, cofondatrice e prima superiora generale dell’Istituto delle Piccole Suore della Sacra Famiglia, nata il 12 novembre 1862 a Castelletto di Brenzone (Italia) e ivi morta il 2 febbraio 1934; il miracolo attribuito all’intercessione del venerabile servo di Dio Michele McGivney, fondatore dell’Ordine dei Cavalieri di Colombo, nato il 12 agosto 1852 a Waterbury (Stati Uniti) e morto a Thomaston (Stati Uniti) il 14 agosto 1890; il miracolo, attribuito all’intercessione della venerabile serva di Dio Paolina Maria Jaricot, fondatrice delle Opere del “Consiglio della Propagazione della Fede” e del “Rosario Vivente”, nata il 22 luglio 1799 a Lione (Francia) e ivi morta il 9 gennaio 1862; il martirio dei servi di Dio Simeone Cardon e 5 compagni, della Congregazione Cistercense di Casamari, uccisi a Casamari “in odio alla fede” tra il 13 e 16 maggio 1799; il martirio del servo di Dio Cosma Spessotto (al secolo: Sante), dell’Ordine dei Frati Minori, nato il 28 gennaio 1923 a Mansué (Italia) e ucciso a San Juan Nonualco (El Salvador) “in odio alla fede” il 14 giugno 1980; le virtù eroiche del servo di Dio Melchiorre Maria de Marion Brésillac, vescovo titolare di Prusa, già vicario apostolico di Coimbaore, fondatore della Società delle Missioni Africane, nato il 2 dicembre 1813 a Castelnaudary (Francia) e morto a Freetown (Sierra Leone) il 25 giugno 1859.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *