Ancora Online e Vera Tv, a servizio della comunità, il grazie del Vicario Don Patrizio Spina

Condividi questo articolo sui social o stampalo

DIOCESI – Molto è cambiato dopo l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus e forse solo col tempo tutto tornerà ad essere come prima. Questa pandemia ha toccato ognuno di noi, seppur con diverse modalità, e ciò che è stato visto, sentito o provato non verrà facilmente dimenticato. Anche la Chiesa ha dovuto adeguarsi al nuovo panorama mondiale ma fortunatamente per lei e per noi è finito il tempo delle chiusure anche se rimane quello delle distanze.
Per i motivi legati al coronavirus nenache nella nostra diocesi si sono potute celebrare le Sante Messe ma grazie a una preziosa e proficua collaborazione tra L’Ancora e Vera TV è stato possibile far sentire più vicini e meno soli i fedeli. Infatti, ogni giorno anche se con qualche sacrificio in più, la nostra redazione  è riuscita ad assicurare la messa in onda delle celebrazioni, un servizio gratuito e straordinario che si è aggiunto a quello ordinario. Ma d’altronde, i cristiani sanno bene che essere messi alla prova significa trovarsi davanti ad una grande opportunità e, anche quando le forze sono esigue e limitate, si può vincere la sfida chiedendo aiuto a Dio, l’alleato migliore e garanzia di ogni successo.

Ecco i ringraziamenti di Don Patrizio, vicario generale della diocesi, per l’impegno dimostrato durante il periodo di quarantena.

“E’ verissimo che la celebrazione della S. Messa in TV non è la stessa cosa della celebrazione in presenza delle persone come è verissimo che una telefonata non è la stessa cosa di una visita personale… Però se non ci fosse stata la televisione o qualche chiamata al telefono, ci saremmo sentiti forse tutti un po’ più “soli”. Possiamo dirlo davvero, soprattutto ora che con grande emozione siamo tornati a celebrare insieme alla presenza del popolo santo di Dio e che abbiamo ripreso un po’ a farci visita. 

Durante questa pandemia abbiamo vissuto una solitudine strana per certi versi: in molti hanno preferito vivere in silenzio mentre tanti altri hanno chiesto il conforto di una parola. Social, mezzi di comunicazione, radio e tv hanno fatto la loro parte e per tanti è stato importante l’aiuto che da questi mezzi è arrivato. Accanto a notizie che sapevano di bollettini di guerra con numeri di caduti su tutti i fronti e alle domande che queste imponevano, molti hanno apprezzato di potersi cibare spiritualmente con piccole cose belle. Alcuni hanno goduto della buona musica, di un buon libro … altri del servizio semplice ed immediato che ci veniva offerto dalla TV e in modo particolare per tutti noi da VeraTV in collaborazione con L’Ancora, emittente locale, che si è messa letteralmente in gioco per permettere a tanti di “ascoltare” la Parola buona del Vangelo. Tantissimi italiani hanno seguito le celebrazioni di Papa Francesco sulla emittente nazionale al mattino ed è stato bello iniziare la giornata anche con i commenti del Papa. Al pomeriggio poi la stessa Parola è tornata attraverso VERATV  in collaborazione con L’Ancora, accompagnata dalle meditazioni che via via presbiteri di diverse comunità hanno condiviso con tanta semplicità . E’ stato vissuto veramente come servizio, senza pretese,  e dai tanti commenti che sono arrivati cosi è stato percepito da molti  e in tanti hanno ringraziato. 

A VERATV in collaborazione con L’Ancora, quindi il ringraziamento per quanto ha svolto in favore soprattutto di quanti, rimanendo in casa, non avevano altro modo per ascoltare la Parola del Signore che quello offerto dalla tv o che più semplicemente erano contenti di vivere un “appuntamento” in serenità. Grazie di cuore. “

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *