Montelparo, Santa Maria in Camurano le tradizioni si rinnovano al tempo del Coronavirus

Condividi questo articolo sui social o stampalo

 

di Giuseppe Mariucci

MONTELPARO – La storia vuole che nel mese di maggio, da tempo immemorabile, gli abitanti della Contrada di Santa Maria in Camurano di Montelparo, ma non solo, si portassero nel Santuario Agreste dedicato alla Madonna per recitare il Santo Rosario.
Di questo Santuario si hanno notizie fin dal 1259 quando fu qui edificata una nicchia votiva francescana sontuosamente affrescata, poi, nel XIV secolo. La nicchia fu racchiusa quindi in una grande chiesa nel 1549. Il restauro degli affreschi, contenuti nella Cappellina, è avvenuto recentemente e sono tornati meravigliosamente a risplendere!
Una volta a settimana (sempre nel mese di maggio), solitamente il giovedì, il Priore-Parroco della Parrocchia di San Michele Arcangelo di Montelparo (a due chilometri da qui) veniva per celebrarvi, oltre al rosario, anche la S. Messa tra tanti canti dedicati a Maria!

Soprattutto nell’occasione della celebrazione della Messa, il Santuario si riempiva di gente proveniente da ogni dove!
Ora, però, siamo ai tempi della Pandemia da Coronavirus!

E allora che fare, si sono chiesti i “contradaioli”?
Si è pensato di proporre al Priore Fra Emanuele di recarsi nel Santuario, con cadenza settimanale (quest’anno il mercoledì) per la recita del Rosario e della Santa Messa.
La richiesta, manco a dirlo, è stata subito accettata con grande disponibilità, entusiasmo e amore dal Priore-parroco!

Per dare la possibilità a tutti, e non solo agli abitanti della Contrada, vista l’esperienza che si vive oramai da più di un mese a Montelparo, anche qui entrerà in funzione la ripresa in diretta Streaming con la messa in onda sulla pagina Facebook di “Sei di Montelparo se…”. Le immagini, girate da Cristian Mostardi, porteranno in tutte le case, e in ogni dove, quanto avverrà in questo meraviglioso Santuario Agreste, che, nel difficile periodo che stiamo vivendo, e in attesa di momenti migliori, sarà stranamente e desolatamente deserto!

Anche in questo caso, ovviamente, i fedeli dovranno rimanere rigorosamente in casa dove potranno partecipare con devozione!

Le celebrazioni quest’anno si terranno, appunto, ogni mercoledì del mese di maggio ad iniziare, con il rosario, dalle ore 17,30: in ogni occasione sarà effettuata la ripresa streaming!

Come per gli altri anni, poi, la Messa sarà celebrata una volta al mese (giugno, luglio ed agosto), fino ad arrivare a quello che sarà il momento culminante delle cerimonie: l’8 settembre, Natività della Beata Vergine Maria!

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *