SCARICA IL LIBRO “Abbracciamo la speranza”: 11 donne rileggono Papa Francesco per il dopo coronavirus

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Ad un mese esatto dalla preghiera-meditazione di Papa Francesco, celebrata in mondovisione il 27 marzo in una deserta Piazza San Pietro – immagini che rimarranno a lungo nella memoria collettiva – 11 donne di differenti professioni e vocazioni rileggono quelle parole del Pontefice in prospettiva futura, provando ad aprire nuovi spiragli di luce per l’umanità ferita dalla pandemia di Covid-19 mentre inizia la cosiddetta “fase 2”.

11 testimonianze “a caldo”, contenute nell’instant ebook Abbracciamo la speranza, diffuso in rete gratuitamente e curato da Giovanni Tridente, docente di giornalismo alla Pontificia Università della Santa Croce.

“Anche oggi attendiamo una ‘resurrezione’ più laica, che ci faccia ritornare alla ‘normalità’ delle incombenze che ci tenevano impegnati prima del coronavirus. Eppure vivremo una storia ‘trasfigurata’, un risveglio da ripensare e reinventare – scrive Tridente nell’introduzione al libro –. Chi meglio delle donne ci potrebbe accompagnare in questa nuova ‘visione’ di mondo, per non soccombere ma guardando l’orizzonte con occhi rinnovati?”.

A rileggere le parole del Papa – gli undici paragrafi che compongono la preghiera meditazione del 27 marzo –, la filosofa Flavia Marcacci, la psicoterapeuta Francesca D’Arista, l’infermiera Marta Ribul, che si sta occupando dall’inizio della pandemia dei malati di Covid-19 ricoverati nell’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, la pediatra Rosanna Mariani, che opera nella struttura Covid di Palidoro dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, l’imprenditrice sociale Luciana Delle Donne, la sociolinguista Vera Gheno, la scrittrice e HR stategist Tatiana Coviello, l’abadessa del Monastero delle Cappuccine di Napoli suor Rosa Lupoli, la giornalista Francesca Folda, la professoressa Chiara Giaccardi dell’Università Cattolica di Milano e la speaker Assunta Corbo.

La premessa è affidata al sociologo e docente universitario Massimiliano Padula, mentre il filosofo e social media manager Bruno Mastroianni ha scritto la postfazione.

L’immagine di copertina è ricavata da un dipinto di Filippo Mariani, con questa didascalia: “Noi… il nostro abbraccio travolto dalla tempesta… la primavera e il suo profumo… un sogno, il risveglio e la speranza”. La realizzazione grafica del volume è di Liliana Agostinelli.

Il libro si trova all’indirizzo www.abbracciamolasperanza.it ed è distribuito con licenza Creative Commons: si può condividere liberamente ma senza scopi commerciali e senza modificarlo.

Il curatore:

GIOVANNI TRIDENTE, giornalista, si occupa di temi legati all’informazione religiosa; è docente di giornalismo d’opinione nella Facoltà di Comunicazione della Pontificia Università della Santa Croce, della quale coordina l’Ufficio Comunicazione. Tra altri testi, ha curato il manuale “Teoria e pratica del giornalismo religioso” (Edusc, 2014), “La Missione digitale” (Edusc, 2016) e “I doveri del giornalista” (Amazon, 2019); è autore di “Attacco all’informazione” (Edusc 2006), “Becoming A Vaticanist” (Edusc, 2017) e “Pellegrino di Periferia” (Amazon 2019).

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *