Emergenza COVID-19:Il lavoro incessante della Caritas per restare al fianco delle persone più fragili

Condividi questo articolo sui social o stampalo

DIOCESI –  Il lavoro incessante della Caritas diocesana per restare al fianco delle persone più fragili in questi giorni di emergenza è vivo e presente nel territorio. Tutto ciò è reso possibile dalle decine di volontari che ogni giorno danno il proprio contributo affinché la prossimità e la solidarietà non vengano mai meno. Abbiamo avuto il piacere di ascoltare il direttore Don Gianni Croci.

Ci troviamo con don Gianni Croci direttore della Caritas diocesana della diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto. Come la Caritas diocesana sta affrontando questa emergenza?
Essendo chiusi gli uffici della Caritas abbiamo attivato un numero per le emergenze. È davvero triste vedere come tanta gente non riesca ad affrontare le spese per i bisogni di prima necessità. È vero anche che riceviamo delle persone che chiedono di poter fare delle donazioni. Non è facile intervenire in questo momento, cerchiamo di preparare ogni giorno dei piatti da asporto il cui numero varia dai 30 ai 70 pasti giornalieri. Si sta provvedendo di affrontare l’emergenza con delle schede prepagate e con la distribuzione dei pacchi viveri.

Abbiamo sentito dal governo e dalle amministrazioni locali di restare a casa, ma come fa una persona che una casa non ce l’ha ?

Don Gianni: questo è un problema che abbiamo fatto presente anche alle autorità. Non è una cosa facile, soprattutto perché non è affatto semplice accompagnare delle persone con dei gravi problemi, alle volte anche dipendenza. Delle volte non riusciamo a trovare soluzioni, anche perché le casa di accoglienza che abbiamo sono piene e stiamo cercando di allertare le istituzioni e la protezione civile.

Cosa sta succedendo anche con il numero telefonico che è stato attivato, come si può collaborare con enti e altre istituzioni per essere maggiormente efficaci anche sul nostro territorio?
Noi speriamo che, con gli aiuti che il governo sta dando ai comuni, siano d’aiuto alle persone in difficoltà. Abbiamo qualche perplessità sui criteri che vengono utilizzati per la distribuzione di questi buoni viveri. Ci auguriamo che si possa davvero venire in contro alle famiglie che sono in difficoltà, quelle che hanno davvero urgente bisogno di avere disponibilità di cibo e le cose essenziali per vivere.

Nel video il tesoriere della Caritas di San Benedetto del Tronto, Nedo Tiburtini

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *