Don Luca Rammella ha affidato Force, Comunanza e Montemonaco al Cuore Immacolato di Maria

Condividi questo articolo sui social o stampalo

FORCE – Mercoledì 25 marzo, giorno in cui la Chiesa celebra la Solennità dell’Annunciazione del Signore, don Luca Rammella, parroco delle parrocchie di Force, Comunanza e Montemonaco, alla presenza di Augusto Curti, Sindaco di Force, e in comunione spirituale con Alvaro Cesaroni, Sindaco di Comunanza, e Franca Grilli, Sindaco di Montemonaco, ha fatto una preghiera al Cuore Immacolato di Maria per affidare i fedeli di queste tre comunità alla protezione della Vergine Maria, in questo tempo di preoccupazioni e di paure, pregandola di difendere e di proteggere queste terre dal male e in particolare da quello del coronavirus.

Ecco le parole che don Luca ha pronunciato, chiedendo a tutte le persone di Force, Comunanza e Montemonaco di fare propria questa preghiera:

«Inginocchiati ai piedi del Santissimo Crocifisso di Force, che tanti miracoli e tanto soccorso ha portato alle nostre terre, desideriamo, in questo tempo di paura, di precarietà e di pericolo, affidarci al Cuore Immacolato di Maria, nostra Madre, consacrando queste terre a Lei.

Oh Madre degli uomini e dei popoli, tu che “conosci tutte le loro sofferenze e le loro speranze”, tu che senti maternamente tutte le lotte tra il bene e il male, tra la luce e le tenebre, che scuotono il mondo contemporaneo, accogli il nostro grido che rivolgiamo direttamente al tuo Cuore e abbraccia, con il tuo amore materno, queste tre parrocchie, che ti affidiamo e consacriamo, pieni di inquietudine per la sorte terrena ed eterna degli uomini e dei popoli di tutti il mondo.
Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa Madre di Dio! Non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova! Accogli la nostra fiducia e il nostro affidamento!

“Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui
non muoia, ma abbia la vita eterna” (Gv 3, 16).

Proprio questo amore ha fatto sì che il Figlio di Dio abbia consacrato sé stesso:

“Per loro io consacro me stesso, perché siano anch’essi consacrati nella verità” (Gv 17, 19).

In forza di quella consacrazione, i discepoli di tutti i tempi sono chiamati a impegnarsi per la salvezza del mondo e ad aggiungere i patimenti che vivono nella loro vita ai patimenti di Cristo a favore del suo Corpo che è la Chiesa.
Davanti a te, Madre, dinanzi al tuo Cuore Immacolato, noi desideriamo oggi, insieme con tutta la Chiesa, unirci col Redentore nostro in questa sua consacrazione per il mondo e per gli uomini, la quale solo nel suo Cuore divino ha la potenza di ottenere il perdono e di procurare la riparazione. Sii benedetta sopra ogni cosa tu, Serva del Signore, che nel modo più completo obbedisci alla Divina chiamata!
Madre della Chiesa! Illumina le persone delle nostre parrocchie sulle vie della fede, della speranza e della carità! Aiutaci a vivere con tutta la verità della consacrazione di Cristo per l’intera famiglia umana del mondo contemporaneo. Oh, Cuore Immacolato! Aiutaci a vincere la minaccia del male, che così facilmente si radica nei cuori degli uomini e che sembra chiudere le vie verso il futuro!

Dalla fame e dalle ingiustizie
liberaci!
Dalla guerra nucleare, da ogni genere di violenza
liberaci!
Dai peccati contro la vita dell’uomo sin dai suoi albori
liberaci!
Dall’odio e dall’avvilimento della dignità dei figli di Dio liberaci!
Dalla facilità di calpestare i comandamenti di Dio
liberaci!
Dai peccati contro lo Spirito Santo
liberaci!

Accogli, o Madre di Cristo, questo grido carico della sofferenza di tutti gli uomini! Si riveli, ancora una volta, nella storia del mondo l’infinita potenza dell’Amore misericordioso di Dio! Che esso fermi il male! Che l’amore divino trasformi le coscienze! Nel tuo Cuore Immacolato si sveli per tutti la luce della Speranza!

Maria, Salute degli infermi
prega per noi!
Maria, Salute degli infermi
prega per noi!
Maria, Salute degli infermi
prega per noi!

Signore Gesù, desideriamo oggi compiere di fronte a Te una promessa, ti offriamo il voto di pregare nelle nostre tre parrocchie la Novena alla Divina Misericordia, a partire dal 16 marzo di ogni anno, alle ore 15:00, all’ora cioè in cui, morendo sulla croce per amore, al mondo fu donata la tua infinita Misericordia.

Ora, Signore Gesù, per intercessione di San Paolo Apostolo patrono di Force, per intercessione della Beata Maria Assunta Pallotta compatrona di Force, per intercessione di Santa Caterina di Alessandria patrona di Comunanza, per intercessione di San Benedetto Abate patrono di Montemonaco per intercessione di San Sebastiano, e per l’intercessione di Maria Vergine Immacolata nostra madre a cui oggi ci siamo affidati e consacrati e in virtù di questo voto di preghiera che vivremo nelle nostre comunità negli anni futuri, ti chiediamo, di proteggere queste 3 città dal male, da ogni male. In particolare oggi, in questo giorno solenne, ti chiediamo di proteggere le persone delle nostre comunità dall’epidemia di Coronavirus Covid 19, che in questi giorni angoscia il mondo intero.

Signore Gesù, che la tua misericordia vinca il male!
Signore Gesù, confidiamo in Te, sei la nostra unica speranza!
Amen».

Condividi questo articolo sui social o stampalo

1 commento

  • Vincenzo Angelini     26 marzo 2020 alle 17:42     Permalink

    grazie per questo incoraggiamento che oggi così duramente colpiti da questa immane tragedia possa ricondurre tutte le persone a Dio nostro padre.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *