Mercoledì senza ceneri

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Di Don Gian Luca Rosati, tratto dal blog http://gioiaepace.blogspot.com

Oggi inizia la quaresima

Si tratta di un tempo forte
in cui noi cristiani
aguzziamo lo sguardo,
tendiamo le orecchie
e apriamo il cuore
per accorgerci
di quanto il Signore è buono e grande nell’amore.

Quest’anno viviamo una situazione particolare:
per molti non sarà possibile partecipare all’Eucaristia e ricevere le Ceneri a causa delle ordinanze emanate per prevenire il diffondersi del Nuovo Coronavirus.

Noi cristiani sappiamo bene come sia essenziale vigilare sempre.
Per questo non ci lasceremo distrarre dal pensiero di ciò che eravamo abituati a fare e che quest’anno non possiamo fare.

Sapremo concentrarci, invece,
noi cristiani,
su quello che possiamo sempre fare:
elemosina, preghiera e digiuno.

Il Vangelo di Matteo (Mt 6, 1-6.16-18),
con cui si apre il Tempo di Quaresima,
è per tutti un richiamo alla nostra identità di figli di Dio
e alle azioni proprie dei figli di Dio:
«quando fai l’elemosina…» (Mt 6, 2),
«quando pregate…» (Mt 6, 5),
«quando digiunate…» (Mt 6, 16).

E anche se, a causa di un virus, questo dovesse essere un Mercoledì senza ceneri,
noi cristiani faremo in modo che a questo Mercoledì, così come a ogni giorno, non manchino
elemosina,
preghiera
e digiuno,
segni della vita rinnovata dall’amore di Dio che è Padre, Figlio e Spirito Santo!

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *