San Benedetto, Omnibus Omnes e UICI insieme per il diritto alla leggibilità

Condividi questo articolo sui social o stampalo

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venerdì 21 febbraio, in occasione della Celebrazione della Giornata Nazionale del Braille, presso la Sala Consiliare si è tenuto un incontro organizzato dalla Omnibus Omnes in collaborazione con UICI sezione di Ascoli Piceno e Fermo e con il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto per promuovere “Il diritto di leggere”. Presentato in questa occasione, un classico della letteratura italiana, Pinocchio di Collodi. Edizioni della Casa Editrice sambenedettese Mauna Kea, che ha realizzato un’edizione in Braille e un’edizione in caratteri di scrittura leggibili dagli ipovedenti. Presenti all’incontro: il sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti, la presidente della Omnibus Omnes Raffaella Milandri, il presidente della UICI Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti sezione di Ascoli Piceno e Fermo Cristiano Vittori, l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di San Benedetto del Tronto Antonella Baiocchi, l’assessore alle Politiche Sociali Emanuela Carboni, il curatore dell’edizione Giampietro De Angelis e gli attori Carla Civardi e Salvo Lo Presti. Raffaella Milandri ha detto: “Benvenuti a tutti, siamo qui per un evento molto particolare, molto importante che va a coniugare l’associazione Omnibus e i nostri ospiti della UICI della sezione di Ascoli Piceno e Fermo, che oggi sono qui con noi”. Il sindaco Piunti ha detto: “Mi complimento e ringrazio per l’ottimo lavoro svolto dalla Omnibus Omnes. La presenza della Omnibus Omnes e UICI, per noi è motivo di orgoglio e inoltre questo incontro arricchisce la nostra città”. L’assessore Carboni ha detto: “Io ringrazio Raffaella Milandri per questo incontro, perché si fa un ulteriore passo avanti per la categoria con questa disabilità a cui noi siamo molto legati, loro sanno che possono chiamarmi quando vogliono, sono sempre disposta ad aiutarli. Ci sentiamo per qualsiasi cosa e per cercare insieme una soluzione”. L’assessore Baiocchi ha detto: “Sono felice di questo incontro, sono felice di essere qui con Emanuela che si occupa delle Politiche Sociali, io ho una piccola parte di tutto quello di cui si occupa lei. Nel mio angoletto, ho ottenuto dal mio sindaco il compito di divulgare la cultura del rispetto, dell’amore, del rispetto per la diversità. Quando si è uniti ognuno nel proprio ruolo, per divulgare il rispetto, così come noi qui oggi, a me si riempie il cuore di gioia. I gruppi funzionano quando si lavora con la mente e con il cuore, come fa la Omnibus Omnes e la UICI.” Raffaella Milandri ha poi proseguito dicendo: “Il libro lo abbiamo realizzato con caratteri grandi e interlinee molto elevate, per facilitare la lettura per tutti quelli che hanno problemi con la vista. Oggi celebriamo la Giornata Nazionale del linguaggio Braille, ricordando anche che quest’anno è il centenario della nascita dell’associazione”. Cristiano Vittori ha detto: “Due riflessioni mi sono venute in mente mentre parlavano i nostri amici, la prima è la presenza quasi totale dell’Amministrazione Comunale e questo è il segno che questa amministrazione tiene al nostro problema, direi ai disabili in genere, e vuole che San Benedetto del Tronto sia a prova di disabile, che questa città sia vivibile dai tutti. La seconda è presenza di voi tutti, di noi tutti, che dimostra l’affetto per questa amministrazione che si sta impegnando insieme a noi per migliorare le condizioni dei disabili, in questo caso siamo uniti qui al fine di rendere la cultura inclusiva, non solo per gli ipovedenti, ma anche per gli anziani che non sono più in grado di leggere. Grazie alla Omnibus Omnes per quello che state facendo. La presentazione di questi volumi cade con la ricorrenza della Giornata del linguaggio Braille che ha aperto la cultura ai non vedenti, con il Braille i non vedenti sono riusciti a laurearsi, ad insegnare, a diplomarsi nei conservatori, ad insegnare musica. Siamo felici di consegnare il volume in Braille di Pinocchio anche al sindaco Piunti, per ricordarsi di questa giornata”. Raffaella Milandri ha detto. “Cerchiamo di sensibilizzare le persone, alzare l’attenzione su tutto quello che ci circonda. Riguardo alla collana “di alta leggibilità”, sottolineo che c’è uno stretto legame tra la Omnibus Omnes e la Mauna Kea. Sono stati realizzati altri libri ad alta leggibilità di classici italiani e proseguiremo su questa strada”. Giampietro De Angelis ha sottolineato soprattutto la figura e la vita dell’autore di Pinocchio, Carlo Collodi, e ha ricordato le pubblicazioni tradotte in tante lingue. È stato poi letto un capitolo di Pinocchio nella versione Braille da una ragazza, Maria Vittoria, anche bravissima pianista, e letti altri capitoli dagli attori Carla e Salvo.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *