Il cav. Duilio Grilli compie 80 anni

Condividi questo articolo sui social o stampalo


ACQUAVIVA PICENA – Tanti auguri di buon compleanno al cav. Duilio Grilli che ha compiuto ottanta anni. Duilio è conosciutissimo ad Acquaviva Picena, paese dove risiede, da sempre impegnato per il bene comune e inossidabile presidente dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci sezione di Acquaviva, nonché presidente della Federazione ANCR delle province di Ascoli Piceno e Fermo. Come presidente dell’Associazione, ha davanti a sé un’attività intensa: programmare e sostenere eventi, organizzare viaggi con i tesserati, collaborare con le altre associazioni nazionali combattentistiche, mantenere rapporti con associazioni e privati. Duilio nasce a Ripatransone il 31 gennaio del 1940, risiede ad Acquaviva Picena dal 1967, da quando si è sposato con Maria, sempre al suo fianco in ogni momento. Essendo già autista di pulman, entra dapprima nel Comune di Acquaviva Picena come autista di scuolabus e poi come vigile urbano, da vigile urbano è andato in pensione nel 1997. Duilio è stato segretario dell’ANCR dal 1978, perché come ha spiegato lui: “A quel tempo lo Statuto prevedeva che il presidente dell’Associazione doveva essere necessariamente un ex combattente, anche se di fatto era tutto nelle mie mani, mi occupavo di tutto, ma la mia firma non contava nulla, per ogni cosa occorreva l’approvazione del presidente. Poi con il passare degli anni c’è stata la necessità di modificare lo Statuto e così dal 2012/2013, i figli, i nipoti o i parenti degli ex combattenti possono ricoprire la carica di presidente; da quel momento fui felicissimo di divenire il presidente di questa associazione a cui tengo molto”. Un altro importante momento Duilio lo ha vissuto quando il 27 dicembre del 2006 ha ricevuto l’onorificenza al Merito della Repubblica Italiana per l’impegno a favore dell’attività nell’Associazione, da quel giorno divenne Cavaliere. All’Associazione Duilio dedica molto tempo: “Perché”, ha detto: “Ciò che tanti uomini e ragazzi hanno sofferto durante le due guerre mondiali e comunque in tutte le guerre, non deve essere dimenticato, lo hanno fatto per tutti noi, un sacrificio che sono stati chiamati a fare senza il loro consenso e lasciando a casa le loro famiglie senza sapere se le avessero mai più riviste”. Duilio è un uomo altruista e sempre presente dove si richieda un suo aiuto, per questo la sua famiglia, i parenti, i tesserati dell’ANCR e tutti gli amici gli augurano un buon compleanno.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *