FOTO La carica dei ragazzi per il Meeting della Pace dell’ACR

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 25 gennaio, presso il Palazzetto dello Sport di San Benedetto del Tronto si è tenuto il Meeting della Pace 2020 dell’Azione Cattolica Ragazzi, quest’anno il titolo scelto è stato: “La città giusta”.
Centinaia i partecipanti, tra bambini, educatori e famiglie. Tanti i sacerdoti presenti che con gioia hanno riempito il palasport “Speca”.
Un grande plauso agli organizzatori, ai collaboratori, ai membri dell’Azione Cattolica Italiana che con impegno, dedizione e passione hanno messo su, un pomeriggio di festa, condivisione e preghiera davvero degno di essere sottolineato. I giochi hanno permesso ai bambini non solo di divertirsi, ma anche di rafforzare le amicizie già esistenti e di crearne delle nuove. La scelta di formare gruppi di gioco unendo alcune parrocchie ha permesso ad ogni singolo bambino di crescere umanamente e spiritualmente. Il Meeting è iniziato con una riflessione e la preghiera guidata da don Pino: “Noi possiamo costruire la pace del Signore, perché Gesù ci ha mostrato come si fa, ci ha mostrato il suo amore”.
Al termine dei giochi, invece, è stato il vescovo ad unirsi al numeroso gruppo di partecipanti.
Sua Eccellenza Monsignor Carlo Bresciani, vescovo della diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto ha detto: “La pace non è una cosa che può realizzarsi solo con i grandi, ma anche con i piccoli, intanto tra di loro e poi facendosi messaggeri di pace anche verso il mondo. Aiutate i sindaci a costruire la pace, poiché pur avendo tanti collaboratori e contando sulle Forze dell’Ordine, hanno comunque bisogno del vostro aiuto”. Il vescovo ha poi impartito la solenne benedizione.
Anche la presenza dei sindaci dei paesi e delle città della diocesi hanno contribuito a rendere la diocesi stessa una grande famiglia, dove si gioisce insieme e dove si affrontano le difficoltà e si risolvono i problemi insieme. Il sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti ha detto: “ La pace appartiene a tutti, tutti ci dobbiamo impegnare a mantenerLA. I Comuni si impegnano a curare il proprio territorio, ma quello che noi sindaci curiamo è di tutti, quindi una buona collaborazione tra noi e voi renderà tutto più bello. Grazie allo stupendo lavoro che hanno fatto gli organizzatori per questo Meeting”.
Presenti anche i rappresentanti dell’Unicef e della Onlus “L’Africa chiama” per illustrare il loro impegno nel mondo.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *