Diocesi, domenica l’incontro: “La missione educativa della famiglia”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

DIOCESI – Domenica 26 gennaio presso il centro “Biancazzurro” si terrà l’incontro formativo per famiglie dal titolo La missione educativa della famiglia, organizzato dall’Ufficio di Pastorale Familiare della nostra Diocesi. Si tratta del secondo appuntamento, dopo quello svolto in ottobre dal titolo La missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo. Come si può vedere, il filo conduttore di questi incontri è quello della missione, in accordo col tema scelto per questo anno pastorale: “Va a Ninive la grande città”.

La giornata avrà inizio alle 9.15 con l’accoglienza, seguita alle 9.30 da un momento di preghiera. Alle 9.45 prenderà la parola Marzia Rogante, psicologa e psicoterapeuta (per maggiori informazioni sulla relatrice vedi sotto). Alla luce di quanto esposto dalla dottoressa Rogante, avrà luogo alle ore 10.45 un laboratorio esperienziale. Dopo una breve pausa, alle ore 12 avrà inizio la celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo Carlo Bresciani. Terminata la Santa Messa, c’è la possibilità di pranzare insieme (bambini dagli otto ai 13 anni 8 €, mentre per gli adulti la quota è di 15 €).

I coniugi Marco e Anelide Mori, responsabili dell’Ufficio di Pastorale Familiare, e tutta l’equipe vi invitano a partecipare: «La prima missione in una famiglia è quella dell’amore fra i coniugi, fatto di ascolto, di comprensione e di sostegno all’altro. È all’interno di questa missione che scaturisce quella di educare i figli, una missione che da cristiani i genitori si sono assunti il giorno che hanno chiesto il battesimo per i loro figli, come ricordano le parole che vengono usate in quel giorno dal celebrante: “chiedendo il Battesimo per il vostro figlio, voi vi impegnate a educarlo nella fede, perché, nell’osservanza dei comandamenti, impari ad amare Dio e il prossimo, come Cristo ci ha insegnato”. Le famiglie sono chiamate a riappropriarsi di questa missione con entusiasmo e slancio, anche alla luce di quanto affermato da Papa Francesco in Amoris laetitia 259: “I genitori incidono sempre sullo sviluppo morale dei loro figli, in bene e in male. Di conseguenza, la cosa migliore è che accettino questa responsabilità inevitabile e la realizzino in maniera cosciente, entusiasta, ragionevole e appropriata. Poiché questa funzione educativa delle famiglie è così importante ed è diventata molto complessa, desidero trattenermi in modo speciale su questo punto”».

Come leggiamo sulla copertina del volume “Giona e lo scandalo della tenerezza di Dio”, scritto con Rosalba Manes, Marzia Rogante (1975) è consacrata dell’Ordo Virginum. Ha conseguito la laurea in Psicologia presso la Pontificia Università Gregoriana ed è specializzata in psicoterapia cognitivo-interpersonale. Lavora come psicologa e come istruttrice di protocolli Mindfulness. Collabora alla formazione nel Seminario Regionale il Marchigiano e insegna psicopatologia all’Istituto Superiore per formatori collegata all’Istituto di Psicologia della Pontificia Università Gregoriana. Collabora con l’ufficio nazionale per la pastorale vocazionale per il seminario sulla direzione spirituale e l’accompagnamento.

Per informazioni rivolgersi a Don Alfredo 347 1815718 o a Marco e Anelide 347 8255179

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *