Tiziana Maffei Grottammarese dell’anno 2019

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nella foto, Tiziana Maffei con il Sovrintendente all’archeologia e ai beni paesaggistici delle Province di Caserta e Benevento, Mario Pagano (foto tratta dalla pagina Facebook “Reggia di Caserta”).

GROTTAMMARE – L’architetta Tiziana Maffei, dal 2019 Direttrice di un luogo di cultura Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’Unesco, la Reggia e il Parco Reale di Caserta, è stata eletta con l’unanimità del comitato di selezione, Grottammarese dell’anno 2019.

Oltre alla motivazione ufficiale, Maffei riceverà al Teatro delle Energie nella serata di sabato 18 gennaio, un particolare orologio realizzato da Gianni Ottaviani, Grottammarese dell’Anno 2018 e caratterizzato in ogni suo spicchio dal patrimonio culturale della “Perla dell’Adriatico”, tra le sculture fazziniane, la Sacra Giubilare, le bellezze di Grottammare Alta e Papa Sisto V, che all’interno del Palazzo Reale Borbonico Casertano del Vanvitelli, è protagonista grazie ad un dipinto del Neoclassicismo Ottocentesco, realizzato dal napoletano Francesco Oliva e ritraente una zingara che predice al giovane Felice Peretti la sua elezione a Vescovo di Roma.

L’annuncio è stato dato dal Sindaco Enrico Piergallini al principio della conferenza stampa svoltasi alle 11 di lunedì 13 gennaio all’interno della sala di rappresentanza del Municipio, assieme al Vicesindaco Alessandro Rocchi e allo staff dell’Associazione del Lido Degli Aranci quasi al completo, capitanato dal Presidente Alessandro Ciarrocchi, dal Cavalier Ufficiale Tullio Luciani, ideatore di questo premio giunto ai suoi primi vent’anni di vita, e da Valter Assenti, colui che ha lanciato “Una rotonda sul mare”, ispirata dall’omonima canzione del compianto Fred Bongusto e che assieme al “Premio Grottammarese dell’anno”, formano l’evento clou dell’inverno grottammarese.

Il Sindaco Piergallini ha dichiarato ai giornalisti presenti l’ampia rosa di papabili al premio, l’importanza e la grandezza di questo evento e ha inquadrato Grottammare come una città “fertile” per percorsi d’eccellenza in molteplici discipline.

Non sarà soltanto Tiziana Maffei ad essere premiata sabato sera. Sara un momento di gioia per la piccola Sofia Cicconi nata a Grottammare nel 2019 appena trascorso, che riceverà un’opera dell’artista Rosina Bruni.

L’edizione ventura di “Una rotonda sul mare” può vantare un cast di prim’ordine tra musica, cabaret e magia. Quest’ultimo aspetto sarà appannaggio di Raffaello Corti, protagonista dell’edizione passata di Cabaret Amore Mio e della trasmissione “Tu sì que vales!” e di Padre Gianfranco Priori, Rettore del Santuario Della Madonna dell’Ambro di Montefortino (FM), conosciuto da tutti come “Frate Mago”, protagonista nel 2019 appena trascorso di un bellissimo momento di gioia e di magia con Papa Francesco.

La parte musicale sarà appannaggio di Marina Fiordaliso, cantante piacentina vincitrice del Festival di Castrocaro, la quale nelle nove partecipazioni al Festival di Sanremo, vanta un successo come “Non voglio mica la luna”. Composta nel 1984 anche da Zucchero Fornaciari, è una delle canzoni italiane più conosciute degli anni Ottanta, capace di fare il giro del mondo al punto da essere oggetto di cover da parte di cantanti locali.

Conduttore dell’evento sarà Angelo Carestia, un’artista polivalente e dalle tante voci. Il costo del biglietto sarà di 10 Euro e come tradizione, il ricavato della serata andrà alla sezione AIL di Ascoli Piceno, dedicata ad Alessandro Troiani.

Appuntamento da non perdere sabato 18 gennaio alle ore 21 al Teatro delle energie.

 

 

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *