Il direttore Incicco eletto tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici

Condividi questo articolo sui social o stampalo

DIOCESI – Mauro Ungaro, direttore del settimanale diocesano di Gorizia “Voce Isontina”, è il nuovo presidente della Federazione italiana stampa cattolica (Fisc).
A eleggerlo il Consiglio nazionale, che si è riunito ieri, giovedì 9 gennaio a Roma, in rappresentanza delle 183 testate che vi aderiscono.
Eletto tesoriere, Simone Incicco, direttore del giornale “L’Ancora” di San Benedetto del Tronto, vice presidente vicario don Oronzo Marraffa, del settimanale “Adesso” di Castellaneta, mentre il vice presidente scelto è Chiara Genisio, direttrice di Agd di Torino.
A completare l’esecutivo, il segretario, don Enzo Gabrieli, di “Parola di vita” di Cosenza.
La durata del mandato del nuovo esecutivo è di quattro anni.

Il compito che andrà a ricoprire il nuovo tesoriere Incicco, come previsto dal regolamento attuativo dello statuto FISC, oltre ad essere membro dell’esecutivo e decidere sul governo della Federazione, si occuperà di: “sovrintendere l’amministrazione e la contabilità della Fisc; provvedere agli incassi e ai pagamenti autorizzati dal Presidente e alla gestione amministrativa; delegare alcune delle proprie funzioni al Segretario, spendere la firma della Fisc nelle materie di sua competenza.
Il Tesoriere predispone il Bilancio consuntivo annuale della Fisc che, accompagnato da una propria relazione, sottoporrà al Consiglio Nazionale per l’approvazione”.

“Questo mandato inizierà da due parole: ‘camminare insieme’ – spiega il neo presidente Ungaro -. L’obiettivo primario è quello di essere fedeli nella tradizione guardando però all’innovazione, al nostro essere giornali di Chiesa e giornali del territorio, ricordando che per noi il territorio non è solo un luogo geografico ma un luogo teologico dove siamo chiamati a portare quotidianamente le testimonianze delle nostre Chiese”.

Il nuovo tesoriere Incicco afferma: “Ringrazio tutto il consiglio nazionale per avermi eletto e quanti mi hanno proposto per questo importante servizio. Metterò la mia carica a disposizione dei direttori delle 183 testate aderenti alla FISC nel segno della: trasparenza, amicizia e della solidarietà che contraddistingue la famiglia della FISC”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *