Liceo Scientifico, preside Stefania Marini: “La nostra offerta formativa è molto variegata”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per tante famiglie è giunto il momento di iscrivere i figli alla scuola superiore. La Preside Stefania Marini ci fa conoscere l’Offerta Formativa del Liceo Scientifico “Benedetto Rosetti”.

«Tante sono le opportunità che noi offriamo agli studenti, nella convinzione che il curricolo del Liceo Scientifico è molto equilibrato, teso a curare tutto il settore scientifico, logico e matematico, ma con altrettanta importanza anche l’ambito umanistico-letterario. Il punto di forza della nostra offerta formativa sta nei percorsi che i ragazzi possono sviluppare, sia in orario curricolare che in quello extracurricolare. In particolare sono da segnalare tutte le attività che valorizzano gli alunni che risultano eccellenti, come ad esempio il “Club dei lettori”. Si tratta di un’attività mensile aperta, oltre che agli studenti, ai genitori e a tutto il personale della scuola, che ha la finalità di invitare alla lettura di testi letterari classici e contemporanei in un confronto vivo e attualizzante; in questo senso va anche l’organizzazione di incontri con gli autori stessi, in collaborazione con l’associazione culturale “I luoghi della scrittura” e con la Fondazione Bellonci (che promuove annualmente il Premio Strega) perché il “Club dei lettori” fa parte da anni del Premio Strega Giovani. Recentemente il Liceo ha partecipato alla fiera “Più libri più liberi” di Roma nel cui ambito sono stati anche premiati i ragazzi che hanno partecipato al concorso nazionale “Scriviamoci”, fra cui la nostra alunna Giorgia Amatucci che è risultata fra i 10 finalisti. In ambito umanistico-letterario, i nostri studenti sono sollecitati a partecipare a molti concorsi letterari, con successo e molti riconoscimenti in campo nazionale. Ogni anno a scuola viene organizzata la settimana di “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”, iniziativa promossa dal Miur, che si propone la valorizzazione della lettura nelle scuole. I nostri studenti vengono avviati anche alla lettura del quotidiano in classe; in collaborazione con l’Amat Marche, partecipano a spettacoli teatrali proposti nei teatri del territorio.
Un’altra valorizzazione delle eccellenze avviene in campo scientifico-matematico con il “Club matematico” nel quale i ragazzi si incontrano in orario extracurricolare, come forma di potenziamento, con dei docenti di riferimento, altamente formati, in collaborazione con l’Università di Camerino e svolgono delle competizioni di matematica. Da anni partecipiamo alle competizioni regionali e nazionali con ottimi risultati. Siamo stati individuati a livello regionale dall’Università di Camerino e anche dall’Unione Matematica Italiana per istituire presso il nostro Liceo un indirizzo matematico che è l’unico nella Provincia in grado di potenziare il settore matematico, offrendo un percorso aggiuntivo di 240 ore nel quinquennio: a partire dalla classe prima i ragazzi svolgono delle attività di tipo trasversale, però tutte orientate al potenziamento del linguaggio matematico. Proponiamo quindi la matematica applicata alla letteratura, alle scienze, alla filosofia e all’arte. Sono tutti percorsi di grande creatività, dove i ragazzi possono giocare con la matematica, ma con un impegno cognitivo e creativo molto alto. Abbiamo una sola sezione con questo indirizzo e gli studenti che lo scelgono sono altamente motivati e disposti ad affrontare questo piccolo sacrificio orario richiesto in più, a fronte anche di un riconoscimento, poiché al termine del quinquennio questo si traduce in acquisizione di Crediti Formativi Universitari.
A partire da quest’anno, a gennaio istituiremo un percorso di preparazione per gli studenti di quinto che intendono iscriversi a Medicina.
Non tralasciamo il sostegno a tutti gli studenti che frequentano il Liceo attraverso un servizio che è stato molto apprezzato in questi anni e che è cresciuto, ovvero quello degli sportelli didattici. A partire delle ore 13.45 o al termine delle lezioni, dalle 12 alle 13, tutti i giorni e per tutte le discipline, gli studenti possono avvalersi di docenti che sono a disposizione per sostenere per alcune fragilità o per riproporre alcuni argomenti che magari al mattino sono stati meno compresi.
Una novità che quest’anno abbiamo valorizzato è stata quella dell’acquisizione di nuovi linguaggi e abbiamo istituito un percorso che prevede il legame fra cinema e letteratura in collaborazione col premio Libero Bizzarri. L’altra area che ha raccolto successo ed è di fondamentale importanza per i nostri studenti, è la promozione della lingua inglese. Infatti abbiamo costituito due gruppi che, attraverso il progetto chiamato “A-level”, acquisiranno delle certificazioni elevate per la lingua inglese. Nel biennio gli studenti possono frequentare in orario extrascolastico un corso di potenziamento con docente madre lingua inglese e per tutti gli studenti delle classi terze e quarte è garantito un percorso di trenta ore di lettorato in inglese, con docente madre lingua. Ogni anno veniamo premiati e ci distinguiamo a livello provinciale per il più alto numero di studenti certificati a livello linguistico. Infatti abbiamo anche il riconoscimento del Cambridge.
Un’altra attività è costituita dai percorsi di alternanza scuola-lavoro, oggi denominati Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PTCO) che ci permettono di realizzare tante collaborazioni preziose sul territorio. Per esempio negli ultimi anni abbiamo lavorato molto con l’Archivio Storico e col Direttore Giuseppe Merlini e con altre associazioni che operano sul territorio, come ad esempio l’Unicef.
Nella nostra scuola non è trascurato il linguaggio artistico che anzi è una via privilegiata per l’acquisizione delle conoscenze e competenze che molti studenti mostrano. In orario extrascolastico proponiamo corsi di disegno digitale e di fotografia. I nostri ambienti di apprendimento riportano i segni artistici del lavoro che gli studenti portano avanti con i nostri docenti. Un’altra esperienza caratterizzante è la partecipazione degli studenti alle Giornate FAI di Primavera: il Liceo aderisce all’iniziativa destinandola agli alunni del secondo biennio che diventeranno Apprendisti Ciceroni. La cosa che voglio evidenziare è che in questi anni abbiamo investito molto sul rinnovo degli ambienti di apprendimento e pertanto abbiamo potenziato anche i laboratori, anche grazie ai finanziamenti europei che abbiamo intercettato e che ci hanno consentito di creare un laboratorio polivalente con percorsi di robotica attivati da quest’anno per gli studenti delle classi seconde. Questo ci consente anche di implementare le didattiche innovative. Infatti rientriamo attraverso l’Istituto Nazionale per la Ricerca (INDIRE) fra gli istituti che promuovono la ricerca e le pratiche innovative, come ad esempio il “debate”, una pratica didattica che sviluppa la competizione didattica sul piano dell’argomentazione: i ragazzi si devono confrontare partendo da una tesi e creando delle situazioni di contrapposizione per sostenere le proprie idee, argomentandole e motivandole, per giungere alla maturazione della propria posizione nel rispetto di quelle degli altri, sviluppando la competenza del public speaking davanti ad una giuria che valuta i percorsi di coerenza logica.
Ancora nel campo delle lingue proponiamo l’attività dell’Erasmus, favorendo lo scambio dei docenti e degli studenti con Paesi europei, proprio per facilitare la conoscenza di altre scuole e realtà sulla base di un tema comune. Ad esempio lo scorso anno è stato esplorato il tema del mare, lavorando con il Portogallo o altri Paesi che si affacciano sul mare per valorizzare le tradizioni popolari e le attività circoscritte al territorio.
Non dimentichiamo l’altro indirizzo specifico di questo liceo che è l’indirizzo sportivo che ha un riconoscimento importante dal territorio, come possiamo evincere dal gran numero di richieste per poterlo frequentare. A differenza del liceo ordinamentale, non ha il latino e la storia dell’arte, ma ha un potenziamento delle discipline sportive e, a partire dalle classi terze, ha l’introduzione del diritto allo sport. C’è anche il potenziamento di un’ora a settimana per scienze. Viene curata anche l’attività sportiva scolastica con il Centro Sportivo Scolastico che propone attività sportive individuali e di squadra extracurricolari, con la partecipazione ai Campionati Studenteschi e tornei interni, a manifestazioni/tornei ADMO. Le discipline sportive interessate sono numerose e varie.
Azioni formative vengono fatte per tutte le classi, in collaborazione con Enti e Aziende del territorio, su argomenti e ambiti essenziali e di grande attualità: nozioni di Primo Soccorso; percorsi di Cittadinanza e Costituzione, di Educazione alla Salute, di Educazione alla Solidarietà, di Prevenzione e Contrasto al Bullismo e al Cyberbullismo, di Educazione Ambientale.
La scuola è aperta tutti i giorni fino alle 16.30 e a disposizione degli studenti che qui si possono incontrare per stare bene e posso constatare che lo fanno con piacere. Proprio per questo l’atrio della scuola è stato rinnovato in modo accogliente, con dei tavoli che possono essere utilizzati anche per studiare insieme e consumare uno spuntino”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *