Te Deum in Cattedrale, Vescovo Bresciani: “Il tempo è limitato ma è donato alla nostra libertà”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Martedì 31 dicembre il Vescovo Carlo Bresciani ha celebrato la Santa Messa per ringraziare Dio per tutti i beni che durante questo anno ha elargito ai suoi figli. La liturgia, concelebrata dai sacerdoti della Cattedrale don Patrizio Spina, Vicario Generale e parroco, don Romualdo Scarponi e don Luciano Paci, parroci emeriti della Cattedrale, è stata animata dal coro parrocchiale.

Nella sua omelia, tutta incentrata sui doni del tempo e della libertà, il Vescovo Carlo ha affermato: «Siamo qui per lodare Dio per quanto abbiamo potuto sperimentare: Dio ci ha concesso ancora un anno di grazia. Concludiamo questo anno con uno sguardo retrospettivo e siamo più facilmente portati a considerare gli aspetti negativi piuttosto che quelli positivi. Invece il salmo che abbiamo appena proclamato ci invita a guardare alle cosa belle, perché solo un cuore grato può celebrare degnamente l’Eucaristia».

«Il tempo è limitato – ha proseguito il Vescovo Carlo – ma è donato alla nostra libertà che è chiamata a decidere come vogliamo vivere. Non tutto è dipeso dalla nostra volontà, ma ogni volta siamo stati chiamati ad esercitare la nostra libertà. Anche in ciò che è stato contrario ai nostri desideri abbiamo dovuto decidere come accogliere o rifiutare i doni di Dio. Insomma, il tempo che Dio ci ha donato ha sollecitato ancora una volta la nostra decisione».

«Non tutto ciò che accade è positivo – ha affermato ancora Mons. Bresciani – ma tutto può essere vissuto in modo positivo. Gesù ci ha insegnato che perfino dalla croce si può venire del bene. È illusorio sperare di incontrare nella vita solo ciò che ci aspettiamo e che giudichiamo in modo positivo. La libertà non è succube di ciò che accade e anche quando non possiamo cambiare le cose le possiamo guardare come le guarda Dio».

La liturgia è terminata con il canto del Te Deum:

Noi ti lodiamo, Dio * 
ti proclamiamo  Signore.
O eterno Padre, *  
tutta la terra ti adora.
  A te cantano gli angeli * 
e tutte le potenze dei cieli:
Santo, Santo, Santo *  
il Signore Dio dell’universo.
  
I cieli e la terra * 
sono pieni della tua gloria.
Ti acclama il coro degli apostoli *  
e la candida schiera dei martiri;
  
le voci dei profeti si uniscono nella tua lode; *
la santa Chiesa proclama la tua gloria,
adora il tuo unico figlio, *
e lo Spirito Santo Paraclito.
  
O Cristo, re della gloria, * 
eterno Figlio del Padre,
tu nascesti dalla Vergine Madre *  
per la salvezza dell’uomo.
  
Vincitore della morte, *
hai aperto ai credenti il regno dei cieli.
Tu siedi alla destra di Dio, nella gloria del Padre. *
Verrai a giudicare il mondo alla fine dei tempi.
  
Soccorri i tuoi figli, Signore, *
che hai redento col tuo sangue prezioso.
Accoglici nella tua gloria *
nell’assemblea dei santi.
  
Salva il tuo popolo, Signore, *
guida e proteggi i tuoi figli.
Ogni giorno ti benediciamo, *
lodiamo il tuo nome per sempre.
  
Degnati oggi, Signore, * 
di custodirci senza peccato. 
Sia sempre con noi la tua misericordia: * 
in te abbiamo sperato.
  
Pietà di noi, Signore, * 
pietà di noi.
Tu sei la nostra speranza, *  
non saremo confusi in eterno.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *