La Riviera del Presepi, l’artigiano Angelini: “Per noi, rappresentare la Natività è un’occasione di evangelizzazione”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Roberto Angelini al lavoro

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Viviamo il Presepe come un’occasione di evangelizzazione». Ecco lo spirito con cui Roberto Angelini (artigiano presepiaio sambenedettese) sta allestendo la sua opera, in vista del periodo clou delle festività natalizie. Angelini è solo uno dei numerosi appassionati presenti nel territorio diocesano e non solo, che attualmente stanno dando gli ultimi ritocchi alle proprie rappresentazioni, o hanno appena iniziato a mostrarle.

«Oltre che sul piano artigianale ed artistico, guardiamo alle nostre opere come un’occasione di evangelizzazione per tutte le persone che le visiteranno durante il periodo di Natale – puntualizza Angelini -. Ciò che realizziamo, infatti, raffigura in primis la Nascita del Salvatore. Ogni anno lavoriamo con tanta passione e, una volta terminato, ci piacerebbe che lo spettatore, nel guardare il presepe, si commuova. Che sia per lui un’occasione per pensare con amore alla vita di Gesù. I Vangeli sono per noi una fonte importante, cerchiamo di far rivivere la grande storia che, ormai più di 2000 anni fa, ha avuto come sfondo Betlemme».

Angelini espone all’interno della chiesa Madonna del Suffragio (quartiere Ponterotto) dal 25 dicembre al 17 gennaio 2020. Presso la parrocchia di San Benedetto Martire c’è, invece, l’opera di Tonino Merlettini; mentre nei locali di via Pizzi (parrocchia Santa Marina della Marina) è visibile il presepio curato da Costantino Ciaralli. Nella parrocchia dei Sacramentini, presepe griffato Nunzia Liberati. Proseguendo verso Sud, a San Pio X si può scoprire la Natività rappresentata da Giovanni Bergamaschi e Adriano Giacinti. Mentre a Cristo Re c’è il presepe allestito dal team di Giuseppe Cavallo.

Presso il palazzo municipale di viale De Gasperi è già visibile una rappresentazione della Natività realizzata da Angelini. «Nel segno della tradizione – dicono il sindaco Pasqualino Piunti e la consigliera comunale Mariadele Girolami che ha curato l’allestimento – vogliamo accogliere nella casa comunale un simbolo della nostra cultura che è a noi molto caro». Questo sabato, 14 dicembre, sarà poi inaugurato il Presepe marinaro realizzato dall’artista-pescatore Luciano “Prichiò” Paolini e da altri creativi locali presso lo chalet Stella Marina, concessione11, del patron Giuseppe Ricci.

L’elenco dei presepi è “in divenire”. Chi volesse segnalare la propria rappresentazione della Natività (esposta in un luogo pubblico del territorio diocesano) può indicarcela tramite la nostra mail, o sulla pagina Facebook del giornale.

La Natività in mostra presso il municipio

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *