Frati minori cappuccini: fr. Genuin “Fedeli testimoni del Vangelo e missionari”

Condividi questo articolo sui social o stampalo

“La nostra sfida è quella di essere fedeli testimoni del Vangelo di nostro Signore Gesù Cristo in diversi contesti culturali”.
Lo sottolinea il ministro generale dell’Ordine dei frati minori cappuccini, fr. Roberto Genuin, nella lettera “Incarnare e rafforzare i valori della nostra identità carismatica”, che accompagna la pubblicazione della Ratio Formationis OfmCap.

Il testo, intitolato “Vivere secondo la forma del santo Vangelo”, per ora è in italiano ma sarà prossimamente disponibile anche in inglese, spagnolo, francese e portoghese sul sito web dell’Ordine. Ripercorrendo l’iter di ascolto, condivisione, discernimento che ha condotto all’elaborazione della Ratio – il cui testo è stato approvato lo scorso settembre dal Consiglio generale dell’Ordine – promulgata l’8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione, fr. Genuin osserva: “Ora e si avvia la nuova fase di applicazione e di attuazione”. La Ratio, spiega, “viene a costituire un quadro di riferimento comune, che garantisce la trasmissione dei valori che ci caratterizzano come frati cappuccini, e allo stesso tempo favorisce la creatività e la flessibilità quando si tratta di incarnarli in diversi contesti culturali”. Tra le priorità individuate la configurazione delle “fraternità formative, che devono avere un numero sufficiente di frati e di formatori e con una formazione adeguata”. Centrale l’importanza della missione. “Vorrei – conclude il generale – che i nostri progetti formativi avessero un’impronta missionaria più chiara, aiutando i nostri giovani a mantenere vivo il desiderio di andare, di uscire verso le periferie, di essere sempre aperti e disponibili alla missione, di lavorare generosamente per costruire la pace, la giustizia, la solidarietà e la cura della nostra casa comune. Tutto ciò mi sembra un modo ottimale per mantenere viva la nostra identità carismatica oggi”.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *