FOTO San Benedetto, rinnovato il voto cittadino all’Immacolata Concezione

Condividi questo articolo sui social o stampalo

DIOCESI – Centinaia e centinaia di fedeli hanno preso parte domenica 8 dicembre alle celebrazioni in onore della Immacolata Concezione, tenendo fede a una promessa che dal 1855 si perpetua ogni anno. Don Patrizio Spina, Vicario Generale e Parroco della Cattedrale, ha guidato il Santo Rosario, mentre il Vescovo Carlo Bresciani ha presieduto alle ore 17.00 la Santa Messa.

Nella sua omelia, il Vescovo Carlo ha affermato: «Le sorprese di Dio ci pongono a volte delle domande, ci turbano perché sconvolgono i nostri piani, anche quelli fatti con la migliore buona intenzione. E, quelli di Dio, sono sempre piani per il nostro bene, come lo è stato per Maria».

Il Vescovo Bresciani si è poi soffermato sulle parole che l’angelo Gabriele ha detto a Maria e sulla sua reazione: «Il suo turbamento, più che dall’esortazione a rallegrarsi, veniva quindi dall’affermazione “piena di grazia, il Signore è con te”. Per una donna umile come Maria, sentirsi dire “piena di grazia” non poteva che destare un certo turbamento. L’umile è naturalmente schivo, soprattutto di fronte a grandi elogi».

Meditando sulle parole “Il Signore è con te”, il Vescovo ha proseguito dicendo: «Questo dice anche noi questa sera colui che parla le parole di Dio. Sì, carissimi, il Signore è con noi: questa è la verità che ci è data nella fede e questa è la fonte della nostra gioia di fronte a qualsiasi evenienza. Rallegriamoci con Maria, anche noi possiamo nel sacramento accogliere Gesù in noi e diventare sua spirituale dimora. Maria lo ha accolto nel suo corpo, noi nel nostro spirito: ma è lo stesso Gesù; Maria nell’umiltà del suo sì detto all’angelo, noi nell’umiltà del riconoscerci bisognosi della salvezza di Dio; lei nella purezza verginale del suo corpo e della sua anima, noi nella consapevolezza del nostro essere peccatori bisognosi di perdono di Dio».

Leggi l’omelia integrale del Vescovo Bresciani

Alle ore 18.00 è partita dalla cattedrale la processione che, attraversando via Pizzi, via Gramsci, via Moretti, via Fileni e via Voltattorni è giunta alla chiesa di San Benedetto Martire al Paese Alto. Lungo il tragitto si sono alternati le preghiere e i brani musicali eseguiti dalla Banda Cittadina, mentre le meditazioni sono state tenute da don Mariano D’Ercoli.

Le vie del centro e quelle del Paese Alto sono state addobbate a festa con le tradizionali bandierine e le luminarie per accogliere l’immagine della Vergine, salutata dal suono delle campane della città. Tanti i fedeli e di semplici curiosi che si sono fermati per rendere omaggio a Maria.

Il simulacro della venerata immagine della Madonna è stata accolta in chiesa dal fragoroso applauso dei fedeli, colmi di commozione in questa festa così sentita nella nostra città.

Il Sindaco Pasqualino Piunti, alla presenza del Vescovo Carlo Bresciani e di diversi presbiteri del clero diocesano e di numerose autorità civili e militari ha acceso una lampada votiva, rinnovando il voto cittadino.

Condividi questo articolo sui social o stampalo

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *